Genoa – Juventus 1-0 | Risultato finale | Prima sconfitta per i bianconeri, decide Antonini nel finale

La cronaca in tempo reale della sfida tra rossoblu e bianconeri, aggiornamenti e immagini della partita del Ferraris a partire dalle 20:45.

20:04 – C’è qualche sorpresa invece nelle scelte di Gasperini. Burdisso ce la fa a giocare, ne fa le spese Antonini che parte dalla panchina. A centrocampo ci sono Mandragora e Rosi, preferiti a Kucka e Edenilson. In attacco Pinilla ha vinto il ballottaggio con Matri per un posto da titolare al fianco di Perotti.

GENOA (3-5-2): Perin; Marchese, Burdisso, De Maio; Antonellli, Bertolacci, Greco, Mandragora, Rosi; Perotti, Pinilla.
A disposizione: Lamanna, Sommariva, Antonini, Roncaglia, Izzo, Edenilson, Iago, Sturaro, Mussis, Kucka, Lestienne, Matri.
Allenatore: Gasperini.

19:50 – Ecco la formazione ufficiale della Juventus. Massimiliano Allegri non si fida del Genoa e sceglie la sua coppia titolare per l’attacco, a centrocampo non c’è Pirlo ma torna Pogba dal primo minuto, scelte obbligate in difesa dove gli uomini sono contati.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Ogbonna, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Marchisio, Pogba, Asamoah; Tevez, Llorente.
A disposizione: Storari, Rubinho, Romulo, Marrone, Padoin, Pirlo, Mattiello, Pereyra, Morata, Coman, Giovinco.
Allenatore: Allegri.

Genoa – Juventus | Come vederla in streaming e in tv

Ecco tutte le informazioni per seguire la partita di Marassi di questa sera. Sky trasmetterà l’incontro sui canali Sport 1 HD e Calcio 1 HD (201 e 251), Maurizio Compagnoni si occuperà della telecronaca, al suo fianco Giancarlo Marocchi, mentre gli inviati sul campo sono Giovanni Guardalà e Riccardo Re. Gli abbonati a Mediaset Premium devono invece scegliere il canale Calcio 2 (372), il racconto della sfida sarà di Sandro Piccinini, il commento tecnico sarà curato da Aldo Serena, gli interventi e le interviste sul campo saranno di Claudio Raimondi e Gianni Balzarini. La gara sarà trasmessa anche in streaming per smartphone, tablet e computer, attraverso le due applicazioni Sky Go e Premium Play.

La presentazione della partita

Dopo aver ristabilito un margine di sicurezza di tre punti sui giallorossi, la Juventus deve affrontare l’ostacolo Genoa. La squadra di Allegri si presenta al Marassi dopo la vittoria casalinga contro il Palermo, successo che però non è stato esente da critica vista la prova non proprio brillante dei bianconeri. Lo stesso allenatore ha ammesso che domenica pomeriggio la sua squadra non ha disputato la miglior gara della stagione, ma non sembra preoccuparsene e si dice sicuro che a Genova si rivedrà la vera Juve. Per contro il Genoa è reduce dal successo a Verona contro il Chievo, seconda vittoria consecutiva in trasferta dopo quella di Parma, mentre nell’ultimo impegno casalingo aveva impattato con l’Empoli, una squadra che dimostra quindi di stare bene.

Domani è la giornata della 500 partite di Buffon con la maglia della Vecchia Signora, il portiere ovviamente sarà regolarmente in campo sperando di poter festeggiare con una vittoria. In difesa scelte obbligate per Allegri con Bonucci, Chiellini e Ogbonna uniche pedine a disposizione anche se torna in panchina Marrone. A centrocampo giocano i migliori, complice anche l’infortunio di Evra, spazio quindi sulle fasce a Lichtsteineri e Asamoah. Al centro l’allenatore dovrebbe concedere un po’ di riposo a Pirlo e preferire dal primo minuto Vidal, Marchisio e Pogba, fresco di nomination al Pallone d’Oro. In avanti è sicuro di giocare Tevez, anche lui al settimo cielo per la convocazione in nazionale, il suo partner potrebbe essere ancora Llorente, l’ex Athletic sembra favorito sul suo connazionale Morata.

Gasperini in settimana ha recuperato una pedina importante come Sturaro, ma il giocatore di proprietà della Juventus difficilmente scenderà in campo dall’inizio. Tra i pali come al solito ci sarà Perin, avanti a lui dovrebbero giocare Antonini, Marchese e De Maio, quest’ultimo dovrebbe vincere il ballottaggio con Burdisso non al top. A centrocampo, a causa della completa disponibilità del già citato Sturaro, dovrebbe arretrare Kucka costringendo così l’allenatore del Grifone a schierare la squadra con il 3-5-2 e non con il suo 3-4-3. Con lo slovacco in mezzo al campo anche Greco e Bertolacci, mentre Edenilson e Antonelli si occuperanno delle fasce. In attacco le due punte saranno l’ex di giornata Matri e Perotti, Pinilla partirà dalla panchina.

Seguiremo la sfida di Marassi con aggiornamenti in tempo reale e immagini delle azioni salienti a partire dalle 20:45.

Genoa – Juventus | Probabili formazioni

GENOA (3-5-2): Perin; Antonini, De Maio, Marchese; Edenilson, Kucka, Greco, Bertolacci, Antonelli; Matri, Perotti.
A disposizione: Lamanna, Sommariva, Burdisso, Roncaglia, Izzo, Rosi, Iago, Sturaro, Mussis, Mandragora, Lestienne, Pinilla.
Allenatore: Gasperini.
Squalificati: nessuno.
Infortunati: Fetfatzidis, Rincon.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Ogbonna, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Marchisio, Pogba, Asamoah; Tevez, Llorente.
A disposizione: Storari, Rubinho, Mattiello, Marrone, Padoin, Romulo, Pereyra, Coman, Giovinco, Morata.
Allenatore: Allegri.
Squalificati: nessuno.
Infortunati: BArzagli, Caceres, Pepe, Evra.

Arbitro: Mazzoleni (guardalinee Manganelli e Posado, quarto uomo Galloni, arbitri di porta Rizzoli e Baracani).

Genoa – Juventus | I precedenti

I bianconeri hanno sfidato i rossoblu al Ferraris in Serie A in 47 occasioni e il bilancio è a loro favoro anche se non in maniera netta. Sono infatti 20 le vittorie della squadra piemontese in Liguria, l’ultima proprio l’anno scorso quando una punizione di Pirlo nel finale portò alla squadra di Conte tre punti fondamentali per la corsa scudetto. Con l’allenatore salentino i torinesi non hanno mai perso, nella stagione del primo scudetto rimediarono un pareggio a reti bianche (in undici occasioni le due squadre si sono divise la posta in palio), due anni fa invece si imposero per 3-1. Per ritrovare una vittoria del Grifone, sono 16 in tutto, bisogna tornare alla stagione 2008/2009, il Genoa vinse 3-2 grazie ad una doppietta di Tiago Motta e ad un gol di Palladino, Del Piero e Iaquinta misero la firma sulle due reti della Juventus.

I Video di Calcioblog