Hjk Helsinki – Torino 2-1 | Risultato finale | Non basta Quagliarella, in Finlandia la prima sconfitta europea per i granata

La diretta della sfida tra i granata, primi nel Gruppo B, e i finlandesi. Aggiornamenti in tempo reale a partire dalle 19.

18:12 – Quando manca meno di un’ora al fischio di inizio, i due allenatori hanno comunicato le formazioni ufficiali. Ventura non rinuncia a Quagliarella che partirà titolare al fianco di Martinez; scelte obbligate in difesa con Glik, Jansson e Gaston Silva, in panchina i giovanissimi Dalmasso e Edera. Nessuna sorpresa da Lehkosuo, l’Helsinki giocherà con il collaudato e prudente 4-2-3-1, con Kandji unica punta.

Hjk Helsinki (4-2-3-1): Doblas; Sorsa, Vayrynen, Baah, Lampi; Annan, Moren; Savage, Lod, Zeneli; Kandji.
A disposizione: Eriksson, Heikkila, Mannstrom, Perovuo, Bance, Porokhara, Alho.
Allenatore: Lehkosuo.

Torino (3-5-2): Padelli; Glik, Jansson, Gaston Silva; Darmian, Benassi, Gazzi, Sanchez Mino, Masiello; Martinez, Quagliarella.
A disposizione: Gillet, Molinaro, El Kaddouri, Nocerino, Dalmasso, Edera, Larrondo.
Allenatore: Ventura.

Hjk Helsinki – Torino | Come vederla in tv e streaming

L’Europa League quest’anno è un’esclusiva di Mediaset Premium, la sfida di Helsinki sarà trasmessa in diretta a partire dalle 19 su Calcio 1 e Calcio HD 2 (371-381). La telecronaca del match sarà curata da Fabrizio Ferrero, affiancato dallo storico ex capitano granata Roberto Cravero, a bordo campo per approfondimenti e interviste con i protagonisti ci sarà Matteo Leonardi. Sarà possibile seguire l’incontro in streaming con smartphone, computer e tablet attraverso l’applicazione Premium Play.

La presentazione della partita

Il Torino si rituffa in Europa dopo il pareggio in campionato con l’Atalanta, la squadra di Ventura lo fa forte della prima posizione in classifica nel Gruppo B e con la consapevolezza che contro i finlandesi dell’Hjk Helsinki può mettere una seria ipoteca sul passaggio del turno. Sulla carta la sfida che attende i granata non è di certo la più complicata, all’andata all’Olimpico è arrivata una vittoria per 2-0 firmata Molinaro e Amauri e i pronostici anche questa sera sono tutti a loro favore. L’Hjk è ancora a secco di gol in questa Europa League e in generale sembra essere decisamente di livello inferiore rispetto agli italiani. L’unica vera incognita è rappresentata dal meteo, il rischio è quello di giocare sotto la neve.

Ventura si presenta in Finlandia con gli uomini contati, mancano all’appello pedine importanti come Bovo, Vives, Moretti e Amauri, quest’ultimo rimasto in Italia a causa di un attacco influenzale. Per forza di cose il tecnico toscano dovrà affidarsi al turn over, cercando di razionare al massimo le energie anche perché in campionato c’è la Roma ad aspettare. In porta torna Padelli che concede così un turno di riposo a Gillet, la difesa a tre sarà composta molto probabilmente da Jansson, Glik e Gaston Silva. Darmian e Molinaro si occuperanno delle corsie esterne, al centro è sicuro di una maglia da titolare Gazzi, mentre sono in ballottaggio El Kaddouri e Benassi con rispettivamente con Nocerino e Sanchez Mino. In avanti spazio alla coppia Larrondo-Martinez, con Quagliarella in panchina pronto ad entrare in caso di necessità. Ci sono anche due giovanissimi tra i convocati, si tratta del difensore classe ’96 Dalmasso e dell’attaccante classe ’97 Edera.

Gli stessi problemi di formazioni li ha anche il tecnico Lehkosuo, l’allenatore finlandese dovrebbe confermare la fiducia alla formazione che in settimana ha conquistato la coppa di Finlandua. Tra i pali come sempre l’ex Napoli Doblas, davanti a lui la solita difesa a quattro con Lampi, Baah, Heikkinen e Sorsa. Davanti a loro una coppia di centrocampisti, la scelta dovrebbe ricadere sui Tainio e Annan. Dietro l’unica punta Kandji un terzetto completerà il 4-2-3-1, con Lod, Zeneli e Savage in campo dal primo minuto. In ogni caso sono solo indicazioni, è difficile sapere già da ora quelle che saranno le scelte di Lehkosuo che ha voluto enfatizzare l’impegno contro il Toro definendo la partita come una delle classiche sfide da dentro o fuori.

Hjk Helsinki – Torino | Probabili formazioni

HJK HELSINKI (4-2-3-1): Doblas; Lampi, Baah, Heikkinen, Sorsa; Tainio, Annan; Lod, Zeneli, Savage, Kandji.
Allenatore: Lehkosuo.

TORINO (3-5-2): Padelli; Jansson, Glik, Gaston Silva; Darmian, Benassi, Gazzi, Sanchez Mino, Molinaro; Larrondo, Quagliarella.
Allenatore: Ventura.
I convocati: Gillet, Padelli; Gaston Silva, Dalmasso, Darmian, Glik, Jansson, Masiello, Molinaro; Benassi, El Kaddouri, Sanchez Mino, Nocerino, Gazzi; Larrondo, Martinez, Quagliarella, Edera.

Arbitro: Arnold Hunter (Irlanda del Nord), guardalinee Richard Storey e Andrew Neeson, quarto uomo Stephen Bell, arbitri di porta Raymond Crangle e Mervyin Smyth.

Hjk Helsinki – Torino | I precedenti

È la seconda volta che i granata viaggiano fino in Finlandia, per trovare un altro confronto con gli scandinavi però bisogna tornare indietro fino al 1963 quando il Toro sfidò in Coppa delle Coppe l’Haka di Valkeakoski, 50 anni fa Meroni e compagni vinsero 1-0 in trasferta e ben 5-0 nella gara di ritorno in Italia. Domani quindi giocheranno la loro quarta partita in assoluto contro una compagine finlandese e non hanno ancora concesso un solo gol. Opposta la statistica per la squadra di Helsinki che nei cinque precedenti contro italiane ha sempre perso (aveva già giocato nel 1989 contro il Milan e nel 2001 contro il Parma), non riuscendo, per giunta, a provare l’ebbrezza di una marcatura, ci proveranno stasera.
In generale il confronto tra italiane e finlandesi e tutto a favore dei nostri club, nella storia solo una volta è arrivata una sconfitta: era il 1987 e l’Inter perse contro il Turku. Sono 19 fino ad ora gli incroci e in 16 occasioni ad avere la meglio sono state le italiane, due sono invece i pareggi.

I Video di Calcioblog