Inter – Verona 2-2 | Risultato finale | La doppietta di Icardi non basta, Nico Lopez pareggia al novantesimo

La diretta della sfida tra la quadra di Mazzarri e quella di Mandorlini, posticipo di Serie A. Tempo reale a partire dalle 20:45.

20:09 – Ecco come risponde Mandorlini che stasera vuole provare a centrare un successo storico, mai l’Hellas nella sua storia a vinto a San Siro contro l’Inter. Non ci sono novità rispetto alle anticipazioni della vigilia con la sola eccezione del reparto offensivo dove Juanito Gomez viene preferito a Nico Lopez.

Verona (4-3-3): Rafael; Martic, Marquez, Moras, Agostini; Ionita, Obbadi, Hallfredsson; Gomez, Toni, Lazaros.
A disposizione: Benussi, Valoti, Luna, Marques, Campanharo, Brivio, Gonzalez, Rodriguez, Jankovic, Lopez, Saviola, Nenè.
Allenatore: Mandorlini.
Squalificati: Tachtsidis.
Infortunati: Sala, Sorensen.

19:46 – L’Inter ha reso nota la formazione che scenderà in campo fra poco meno di un’ora contro il Verona. Mazzarri recupera Nagatomo che pare titolare sulla destra, in attacco come previsto ci saranno i due argentini Icardi e Palacio. “Classico” il terzetto di centrocampo con Kuzmanovic, Medel e Kovacic.

Inter (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Nagatomo, Kuzmanovic, Medel, Kovacic, Dodò; Palacio, Icardi.
A disposizione: Carrizo, Berni, Andreolli, Osvaldo, Obi, Mbaye, Krhin, Donkor, Hernanes, Bonazzoli.
Allenatore: Mazzarri.
Squalificati: nessuno.
Infortunati: Campagnaro, D’Ambrosio, Jonathan, M’Vila, Guarin.

Inter – Verona | Come vederla in tv e streaming

Ecco tutte le informazioni per seguire il posticipo in tv e streaming. Sky trasmetterà l’incontro sul canale Calcio 2 HD (252), la telecronaca sarà di Andrea Marinozzi affiancato da Beppe Bergomi, a bordo campo ci saranno Andrea Paventi e Massimiliano Nebuloni. Chi sceglie Mediaset Premium si deve collegare ai canali Calcio 2 e Calcio HD 2 (372 e 381), la gara la racconteranno Pierluigi Pardo e Roberto Cravero, mentre gli interventi dal campo saranno a cura di Marco Barzaghi e Matteo Leonardi. Chi preferisce seguire l’incontro in streaming attraverso smartphone e tablet può usare le app Sky Go e Premium Play, mentre bisogna collegarsi ai siti dei due servizi per vedere la partita sui propri computer.

Inter – Verona | Le probabili formazioni

L’Inter si rituffa in campionato dopo i buoni segnali ricevuti dalla trasferta a Saint-Étienne, i nerazzurri sono riusciti a tornare dalla Francia con un pareggio ed è un risultato importante visto l’avversario ma soprattutto l’ambiente delle stadio Geoffroy-Guichard. Tutt’altra storia in Italia, la squadra di Mazzarri non riesce a trovare continuità, quando sembra che le cose finalmente si siano indirizzate per il meglio ecco che arriva un passo falso, come quello di una settimana fa sul campo del Parma. Di fronte oggi si troveranno il Verona, squadra ostica, che quest’anno è apparsa meno brillante rispetto alla scorsa stagione. La squadra di Mandorlini soffre le grandi, fino ad ora ha perso e in maniera fragorosa contro Roma, Milan e Napoli. Oggi proverà a sfatare il tabù San Siro, l’Hellas nella sua storia non ha mai vinto a Milano con l’Inter.

In conferenza stampa Mazzarri ha coccolato Dodò, il brasiliano è in crescita costante e ha celebrato questo momento d’oro con il gol in Europa League. L’ex Roma avrebbe bisogno di riposo ma le indisponibilità di D’Ambrosio e Jonathan lo costringono a stringere i denti, all’altro lato, sulla destra confermato Obi. In difesa ci sarà il solito terzetto composto da Ranocchia, Juan Jesus e Vidic, il serbo anche in Francia ha mostrato qualche incertezza. In mezzo al campo ci saranno di nuovo Kovacic, Kuzmanovic e Medel, con Hernanes che parte ancora dalla panchina e Guarin sempre fermo ai box. In attacco il tecnico toscano si affida alla coppia Icardi-Palacio, ma in panchina si rivede Osvaldo che potrà tornare utile a partita in corso, presente anche il giovanissimo Bonazzoli che ha fatto il suo esordio assoluto in Francia.

Mandorlini deve rinunciare agli infortunati Sorensen e Sala, ma soprattutto allo squalificato Tachtsidis, il greco sarà sostituito da Obbadi davanti alla difesa che sarà come al solito a quattro. A guidarla ci penserà l’esperto Marquez, al suo fianco ci sarà Moras mentre sugli esterni agiranno Martic e Agostini. Con Obbadi a centrocampo ci saranno molto probabilmente Ionita e Hallfredsson, mentre un altro greco Lazaros, dovrebbe essere il prescelto per completare il terzetto offensivo dove sono sicuri di una maglia da titolare Toni e Nico Lopez, partirà invece dalla panchina Juanito Lopez.

Blogo seguirà la partita in diretta con aggiornamenti in tempo reale, commenti e analisi a partire dalle 20:45.

Inter – Verona | Proababili formazioni

Inter (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Obi, Kuzmanovic, Medel, Kovacic, Dodò; Palacio, Icardi.
A disposizione: Carrizo, Berni, Andreolli, Nagatomo, Donkor, Mbaye, Khrin, Hernanes, Osvaldo, Puscas, Bonazzoli, Camara.
Allenatore: Mazzarri.
Squalificati: nessuno.
Infortunati: Campagnaro, D’Ambrosio, Jonathan, M’Vila, Guarin.

Verona (4-3-3): Rafael; Martic, Marquez, Moras, Agostini; Ionita, Obbadi, Hallfredsson; Nico Lopez, Toni, Lazaros.
A disposizione: Benussi, Gollini, Luna, Marques, Campanharo, Brivio, Gonzalez, Rodriguez, Jankovic, Gomez, Saviola, Nenè.
Allenatore: Mandorlini.
Squalificati: Tachtsidis.
Infortunati: Sala, Sorensen.

Arbitro: Rocchi (guardalinee Crispo e Iori, arbitri d’area Di Bello e Aureliano, quarto uomo Ranghetti).

Inter – Verona | I precedenti

Per l’Hellas le trasferte in casa nerazzurra, come anticipato, sono molto di più che un semplice tabù, la squadra veneta infatti nelle 25 partite disputate nella sua storia nell’impianto milanese non è riuscita a ottenere una sola vittoria. In 15 occasioni l’Inter è riuscita a conquistare l’intera posta in palio, nelle restanti 10 partite i veronesi sono tornati a casa con la consolazione di aver conquistato un punto. Lo scorso anno queste due squadre si sono incrociate alla nona d’andata, hanno vinto i padroni di casa con un divertente 4-2, è stata la prima sfida dopo i tanti anni di assenza del Verona dal massimo palcoscenico nazionale. Nella sua ultima apparizione a San Siro, nel 2001/2002 aveva rimediato un’altra sconfitta, in quel caso per 3-0 con doppietta di Ronaldo e gol di Bobo Vieri. Per ritrovare l’ultimo pareggio bisogna tornare indietro nel tempo fino alla stagione 1989/1990, finì 0-0, un punteggio molto comunque visto che si è ripetuto in ben 8 occasioni.

I Video di Calcioblog