Buffon: Marina di Carrara, la mamma salva la prima maglia dell’Italia dall’alluvione

La mamma di Gigi Buffon, la cui casa di Marina di Massa è andata semi distrutta nell’alluvione, ha salvato la prima maglia del portiere in Nazionale, la numero 22.

Ha perso gli arredi della sala e la cucina, ma ha salvato un cimelio storico: la prima maglia dell’Italia di Gigi Buffon, la numero 22, che ora fa bella mostra di sé a Coverciano in attesa che gli azzurri affrontino la Croazia per le qualificazioni europee. Maria Stella Masocco, la mamma di Supergigi, è purtroppo una delle persone coinvolte nell’alluvione di Marina di Carrara.

Si trova infatti a ridosso della zona rossa, vicino al fiume Carrione. Uno dei tanti corsi d’acqua che sono esondati a causa del maltempo. Maria Stella è una ex sportiva: è stata infatti primatista nel lancio del peso dal 1972 al 1989. Ora racconta che anche Buffon, in questo momento, vorrebbe essere lì con gli abitanti: “Vorrebbe essere anche lui qui, a spalare fango con gli amici”.

Molte delle maglie del numero uno della Juventus sono purtroppo andate distrutte. Così come la casa di Maria Stella. Si è salvata la camera da letto, che si trova al piano superiore. Ma aver portato via dal fango e dall’acqua una delle maglie a cui il figlio è maggiormente legato è stato sicuramente un segnale importante. Che darà ulteriori stimoli al capitano azzurro in vista del match di San Siro.

Di sicuro, appena finiti gli impegni con l’Italia – in attesa della ripresa del campionato – Buffon farà un salto a Marina di Massa per rendersi conto di persona di cosa si può fare per ripartire. Non dimentichiamo che il portiere è anche socio unico della Carrarese, a dimostrazione di come sia rimasto legatissimo alla sua terra, ora martoriata dal maltempo.

I Video di Calcioblog