Icardi – Maxi Lopez: ancora tensione per i figli di Wanda

La telenovela Icardi – Lopez – Nara sembra non finire mai: il centravanti del Chievo porta i figli a Verona, l’interista li va a riprendere

Tensioni finite tra Mauro Icardi e Maxi Lopez dopo il matrimonio dell’attaccante nerazzurro con la modella Wanda Nara? Proprio per niente. Dopo le tensioni dei mesi scorsi, l’ex marito di ‘Wandita’ e attuale attaccante del Chievo, ha fatto un blitz a Milano per prelevare Costantino e consentirgli di festeggiare il compleanno con i fratelli. La Nara non l’ha presa affatto bene e ha mandato ‘Maurito’ in auto a Verona per riportare i pargoli a casa. I fatti risalirebbero alla giornata di mercoledì e sono raccontati dall’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport’.

La telenovela Icardi – Lopez si arricchisce di una nuova puntata: dopo le tensioni dei mesi scorsi, l’incrocio in Sampdoria-Inter del campionato passato, le telefonate dell’attuale attaccante del Chievo che intimava senza tanti complimenti all’ex moglie di non esporre troppo mediaticamente i figli, nei giorni scorsi ci sarebbe stata un’altra furibonda lite tra gli ormai ex amici. A far conoscere la Nara ad Icardi, infatti, fu proprio Lopez, ai tempi in cui il loro matrimonio non era ancora “scoppiato”. Dalla separazione in poi, però, è stata un’escalation di tensioni e ripicche, l’ultima nei giorni scorsi: martedì a casa Icardi-Nara a Milano, si è festeggiato il compleanno di Costantino, ma papà Lopez non è stato invitato.

Dopo una telefonata di fuoco con Icardi, papà Lopez il giorno dopo si presenta a Milano e preleva direttamente davanti all’asilo il piccolo Costantino, per consentirgli di festeggiare nuovamente a Verona il compleanno con i propri fratelli. La cosa non è andata giù né a Maurito né alla moglie e a quel punto Icardi è partito con la sua auto in direzione Verona per riprendere i pargoli riportarli a Milano. La situazione è stata molto tesa fino a tarda sera, quando il centravanti nerazzurro è riuscito nella missione ed è ripartito per tornare a casa. La cosa, ovviamente, è giunta alle orecchie di Robert Mancini e la società dell’Inter avrebbe chiesto spiegazioni: il tecnico non vuole distrazioni nella settimana che porta all’ultimo impegno dell’anno.