Borussia Dortmund ko a Brema, Klopp sbotta: “Siamo degli idioti” – Video

I gialloneri di Germania in grossa crisi

di antonio

La crisi in Bundesliga rischia di diventare irreversibile per il Borussia Dortmund. I gialloneri di Germania, dopo il pareggio contro il Wolfsburg di tre giorni fa, hanno perso 2-1 in casa del Werder Brema e ora attendono la partita del Friburgo che in caso di vittoria li sopravanzerebbe in classifica e il Borussia diventerebbe ultimo. Per il Werder è andato a segno Davie Selke, attaccante 19enne di origine etiopica, che in estate ha vinto con la Germania gli Europei Under 19 diventandone capocannoniere. Il raddoppio di Bartels (al 62’) ha svegliato finalmente il Borussia che poco dopo ha accorciato le distanze con Hummels (il difensore non segnava dai quarti di finale del mondiale).

Ma il colpo di testa vincente del centrale difensivo tedesco è stato solo un fuoco di paglia perché i padroni di casa, da quel momento, hanno rischiato pochissimo e sono andati più volte vicini al 3-1. L’andamento in campionato del Borussia Dortmund è un incubo dal quale Klopp non riesce ad uscire. I gialloneri giocheranno contro la Juventus negli ottavi di finale della Champions League con andata a Torino il 24 febbraio e ritorno il 18 marzo, ma paradossalmente nel torno continentale la formazione di Klopp gioca con la mente libera e regala ottime prestazioni.

Negli ultimi 40 giorni, con 2 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte in Bundesliga, il Borussia ha dato timidi segnali di vita dopo l’inizio di campionato tragicomico. Ma non può bastare e il termine “retrocessione” comincia pericolosamente ad aleggiare nella testa dei giocatori. 10 sconfitte su 17 partite in campionato, quattro vittore e tre pareggi. E’ il misero bilancio della formazione vice campione d’Europa nel 2013. Ciro Immobile si è fatto trovare quasi sempre pronto e c’entra poco con il fallimentare andamento dei gialloneri che sono costantemente alle prese con infortuni e una tenuta mentale inconsistente, soprattutto in difesa. Jurgen Klopp non cerca inutili giustificazioni:

“Siamo un branco di idioti, le critiche sono totalmente giustificate. La colpa è solo nostra, l’unica buona notizia è che il 2014 finalmente è finito. Ora avremo tre settimane di sosta, poi dovremo rimediare a ciò che abbiamo combinato”.