Calciomercato Milan: Cerci ha detto sì, è rossonero

Calciomercato Milan. Cerci è rossonero

Manca ancora l’ufficialità ma dovrebbe essersi concluso positivamente l’intreccio di mercato tra Milan e Atletico Madrid relativo allo scambio di prestiti che coinvolge Fernando Torres e Alessio Cerci. Mancava solo il sì di quest’ultimo per sbloccare l’affare e l’attesa fumata bianca è arrivata poco fa.

Lo riferisce, con la solita puntualità, Gianluca Di Marzio sul suo sito ufficiale. Alla fine Cerci si è convinto ad accettare il Milan nonostante il pressing dell’Inter che ci ha provato fino all’ultimo, puntando sulla volontà del calciatore e sul suo gradimento per i nerazzurri. Forse, sulla decisione dell’ex granata, ha pesato anche l’ultimatum perentorio dell’Atletico che non avrebbe avallato la sua cessione ad altri club ma solo al Milan con il quale, alla vigilia di Natale, era stata già raggiunta un’intesa per il ritorno di Torres, operazione quest’ultima che, comunque, sarebbe andata in porto lo stesso anche con un eventuale rifiuto di Cerci alla proposta rossonera. Addirittura l’Atletico avrebbe minacciato l’Inter di un’azione legale presso la Fifa in quanto i nerazzurri stavano trattando con il procuratore dell’attaccante senza l’assenso del club campione di Spagna.

Lo stesso Di Marzio scrive che Cerci, in rientro dalle vacanze alle Maldive, arriverà direttamente a Milano e successivamente si aggregherà al mini ritiro invernale del Milan a Dubai che si concluderà con l’amichevole contro il Real Madrid campione del mondo. Tutto fatto dunque .. con sei mesi di ritardo. Cerci, infatti, era stato a un passo dai rossoneri lo scorso agosto con il lungo tira e molla con il Torino che si è concluso solo l’ultimo giorno di mercato a favore dell’Atletico.

Poco prima della notizia di Di Marzio, Cerci aveva pubblicato un post sulla propria pagina Facebook che lascia ancora qualche dubbio sulla positiva conclusione dell’affare

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = “//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1”; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, ‘script’, ‘facebook-jssdk’));

Calciomercato Milan: scambio Cerci-Torres, la situazione

26 dicembre

Milan e Atletico Madrid continuano a lavorare per perfezionare il prima possibile lo scambio tra Alessio Cerci e Fernando Torres. Sembrava tutto fatto la vigilia di Natale ora però la trattativa sembra esserci complicata e bisognerà ancora aspettare per l’annuncio ufficiale.

Due giorni fa, l’affare era praticamente ratificato con i due calciatori coinvolti autorizzati dai rispettivi club ad aggregarsi ai nuovi compagni già prima della riapertura ufficiale del mercato. Tra Milan e Atletico, l’intesa era stata sancita sulla base di uno scambio di prestiti di 18 mesi. Accordo raggiunto anche tra Fernando Torres e la sua ex squadra con El Nino impaziente di tornare a Madrid dopo 7 anni. Chi sta puntando i piedi è invece Cerci. Lo riferisce Gianluca Di Marzio. L’ex attaccante del Torino infatti non ha ancora dato una risposta al Milan e starebbe attendendo la controproposta dell’Inter, club con il quale ha trattato nelle settimane scorse tanto che Mancini, in un’intervista alla Gazzetta di martedì scorso, si è ampiamente sbilanciato sul buon esito della trattativa.

A questo punto l’Atletico Madrid, forte dell’accordo con Galliani, ha dato a Cerci un ultimatum perentorio: o va al Milan o resta con i Colchoneros almeno fino al termine della stagione con la prospettiva, non certo allettante, di uno scarso utilizzo da parte di Simeone. Qualora Cerci dovesse restare, per sfoltire l’attacco, l’Atletico lascerebbe partire al suo posto, il messicano Raul Jimenez, sul quale è forte l’interesse di Monaco e Malaga.

Cerci ha dunque poco tempo per decidere e anche il Milan spinge per archiviare al più presto la vicenda anche con un eventuale e definitivo rifiuto dell’attaccante azzurro. A quel punto, i rossoneri sarebbero costretti a cambiare obiettivo e potrebbero tornare su Diamanti per sostituire Honda impegnato in Coppa d’Asia a gennaio.

Dal canto suo, Torres, tornerà subito all’Atletico a prescindere dal buon esito dello scambio. A Madrid i tifosi colchoneros stanno già preparando una grande accoglienza per El Nino. L’obiettivo è di farlo esordire il prossimo 7 gennaio nel derby di Copa del Rey contro il Real Madrid campione del mondo.

Ultime notizie su Calciomercato Milan

Tutto su Calciomercato Milan →