Juventus-Chievo le pagelle: Pogba vale più di 100 milioni

Paul Pogba sblocca Juventus-Chievo e conferma di essere in un periodo di forma strepitosa.

La Juventus sistema la pratica Chievo solo nel secondo tempo grazie a un Paul Pogba di nuovo decisivo (quarto gol consecutivo per il francese) e Lichtsteiner, entrato da poco in campo. Tre punti molto importanti contro una squadra ben messa in campo, che ha resistito per un’ora ai campioni d’Italia.

Vediamo le pagelle dallo Juventus Stadium:

BUFFON 6: Ordinaria amministrazione per Gigi, salvato da un palo nel finale di partita e con la porta imbattuta in questo inizio di girone di ritorno.

CACERES 6.5: Bene sia da esterno basso, sia da centrale di destra. Sta giocando minuti preziosi ed è una garanzia per Allegri.

BONUCCI 5.5: Pomeriggio difficile per Leo. Sbaglia molto sia nel primo, sia nel secondo tempo.

CHIELLINI 7: Prestazione super di Re Giorgio. Grinta, tempismo e anticipo. Tre volte vicino al gol di testa nei primi 45′.

EVRA 6: Corre e si propone molto, sbaglia anche tanto. Apprezzabile però l’impegno.

LICHTSTEINER 6.5: Entra in campo e si fa trovare pronto sulla respinta del portiere: da attaccante consumato.

PADOIN 6.5: Sostituisce Evra e piazza subito il cross del raddoppio. E se diventasse lui il titolare sulla fascia sinistra?

VIDAL 5: Anche Re Arturo vive un pomeriggio difficile. Prende un’ammonizione per presunta simulazione e questo probabilmente lo condiziona. Una volta alla conclusione, esce arrabbiato dal campo.

MARCHISIO 6: La regia nel primo tempo non è impeccabile, meglio nella ripresa. Soprattutto dopo il vantaggio.

POGBA 7.5: Come possono permettersi di fare i top player, sonnecchia fino al gol: meraviglioso. L’ennesima perla. Da quel momento, è imprendibile. Propizia il raddoppio, fa i numeri. Il pubblico ormai lo ha eletto a beniamino e canta “Non si vende Pogba”. Lui trascina la Signora.

PEREYRA 6.5: Molto bene nel primo tempo. Cerca di risolvere da solo la contesa e per poco non gli riesce. Cala alla distanza, ma è uno dei più positivi.

TEVEZ 6.5: Trascinatore per antonomasia, nei primi 45′ cerca spesso l’azione personale non trovando compagni che lo assecondino.

MORATA 5: Un attaccante non può sbagliare il gol come fa lui nel primo tempo. Si sacrifica nel secondo tempo, di occasioni non ne ha più.

PEPE s.v.

ALL.: ALLEGRI 6.5: Riesce a mantenere la calma mentre la Juve pare ‘assente’. E questo permette agli stessi giocatori di non diventare ansiosi e risolvere il match con il colpo del Campione.

CHIEVO

BIZZARRI 7: Con i suoi interventi decisivi, vieta alla Juve di passare prima dell’ora di gioco. Si arrende, ma con l’onore delle armi. Evitando di prendere la goleada.

FREY 6: Sfortunatissimo. Esce dal campo con un sospetto trauma cranico. Fin lì, gara sufficiente.

DAINELLI 6: Contiene la capolista e anche Morata. Prestazione di buon livello.

GAMBERINI 6.5: Sufficienza piena per l’altro centrale clivense. Ha anche sul piede un’occasione.

ZUKANOVIC 5: Prestazione sottotono e sempre in apnea. Un po’ troppo nervoso.

BIRSA 5.5: Dovrebbe accendere la luce, ma evidentemente l’interruttore va a intermittenza. Qualche buona giocata, tante pause.

HETEMAJ 7: Il migliore degli scaligeri insieme al portiere. Regge l’urto del centrocampo bianconero. Tocca un’infinità di palloni.

COFIE 5.5: ‘Giocato’ da Pogba in occasione dell’1-0. Fa poco per farsi notare.

SCHELOTTO 6.5: La sua velocità e il suo dribbling mettono spesso in difficoltà i difensori della Juve. Voto alto.

BOTTA 5: L’altro uomo con i piedi buoni. Così dicono. Allo Stadium non si vede.

PALOSCHI 5.5: Si batte su ogni pallone, ma non trova mai la possibilità di impensierire Buffon.

PELLISSIER s.v.

BIRAGHI 6: Lì sulla corsia tiene bene. Forse avrebbe potuto giocare dall’inizio.

MEGGIORINI 6: Costruisce un’occasione nei pochi minuti in cui Maran lo butta in campo.

ALL. MARAN 6: Non sfigura assolutamente contro la Juve. Difende con ordine, il Chievo, e punge anche. Con questo spirito, la salvezza non è un’utopia.