Parlamento Europeo contro Qatar 2022: “Mondiali da riassegnare”

Il Consiglio d’Europa intima alla Fifa di riassegnare i Mondiali di Qatar 2022. Lo riferisce l’agenzia Ansa, secondo cui nella giornata di oggi, l’assemblea parlamentare di Strasburgo ha presentato e votato a maggioranza un rapporto il cui contenuto non è però vincolante. All’interno del testo approvato, si chiede alla Fifa di Josph Blatter, di "iniziare nel minor tempo possibile una nuova procedura per l'assegnazione della Coppa del mondo 2022". L’assegnazione della rassegna calcistica iridata in programma tra 7 anni, dunque, continua a far discutere.

La Fifa ha già da tempo archiviato il rapporto Garcia sulle procedure di assegnazione dei Mondiali 2018 alla Russia e 2022 al Qatar, ma ciò non basta per convincere i detrattori che sia stato tutto regolare. E anche il Parlamento Europeo sostiene che il Qatar non debba ospitare i Mondiali di calcio, che a detta di Blatter si disputeranno in inverno, viste le oggettive difficoltà climatiche. Il rapporto presentato e votato oggi a Strasburgo, parla di “indagini” e “informazioni” dalle quali appare “incontestabile” che l’assegnazione del Mondiale al Qatar sia stata “viziata”. Si tratta, lo ribadiamo, di una presa di posizione da parte del Parlamento Europeo, che non potrà essere vincolante, ma che getta ulteriori ombre sulla prossima rassegna.

Sheikh Mohammed bin Hamad al-Thani, chai

Da quando sono iniziati i lavori per la realizzazione degli impianti che ospiteranno i Mondiali, tra l’altro, infuriano le polemiche per le condizioni disumane nelle quali sono costretti a lavorare gli operai: l’ultimo rapporto, risalente a dicembre del 2014, parla di ben 1200 morti sui cantieri. La Fifa, è inutile negarlo, non ci sta facendo una bella figura e sta facendo una fatica enorme, tra l’altro, ad accontentare le varie federazioni nella scelta del periodo dell’anno migliore per la disputa dei Mondiali. Ad un certo punto, sembrava dovesse prevalere la linea di quelle nazionali europee che premevano per il mese di gennaio, ma l’ultima proposta è relativa al periodo 5 maggio - 4 giugno. Chi la spunterà?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail