Parma-Juventus Coppa Italia le pagelle: di Morata l’unico lampo

La Juventus si qualifica per le semifinali di Coppa Italia, vincendo al 90′ a Parma. Campioni d’Italia spenti e mai dominatori della partita, salvati da Morata.

Alvaro Morata porta la Juventus nella semifinale di Coppa Italia, con una rete al 90′ contro il Parma. Lo spagnolo, entrato nel finale, porta al penultimo atto della competizione una brutta Juve. Che ha giocato sempre con sufficienza e supponenza, non riuscendo mai a imporre il suo ritmo e lasciando ai ducali l’illusione di poter anche vincere. E compiere l’impresa.

Vediamo le pagelle del Tardini:

STORARI 6: Qualche presa facile. Nient’altro da segnalare. Facile così sostituire Buffon.

LICHTSTEINER 5: Litigioso, quasi mai in partita. Dovrebbe fare la differenza, in coppia con Pepe, sull’out destro. Litiga con Galloppa e Lucarelli.

OGBONNA 6: Inizio un po’ titubante, poi si sistema. Non corre grossi rischi contro un Parma spuntato.

CHIELLINI 6.5: Regge anche quando la Juve pare immersa in un sonno profondo. La sua grinta emerge anche in una serata più da amichevole che da quarti di Coppa.

PADOIN 6: Nel primo tempo è probabilmente il migliore. Pardon, il meno peggio di Madama. Nella ripresa si vede meno, ma fa un ottimo salvataggio.

MARCHISIO 5.5: La regia è annebbiata. I passaggi spesso fuori misura. Sfiora il gol nel finale e lancia Llorente che poi smarcherà Morata per l’ 1-0 all’ultimo respiro.

PIRLO 6: Il piede non è caldo. Fa girare palla, fa qualche errore, ma tutto sommato lui con la testa c’è.

VIDAL 5: Ancora sostituito. Ancora arrabbiato. Ancora inconsistente.

POGBA s.v.: Accolto dagli olè dei tifosi, questa volta ha poco tempo (e forse poca voglia) per travestirsi da Supereroe.

LLORENTE 5: Non vede palla. Sbaglia i controlli. Vero che in area di cross non ne arrivano, ma la sua involuzione è netta. Sul filo del fuorigioco, inventa poi l’assist vincente.

PEPE 5.5: Qualche numero strappa applausi, ma non è incisivo.

COMAN 5.5: Come Pepe. Si dà da fare, ma non è mai pericoloso.

MORATA 6.5: L’uomo che entra dalla panchina e segna. Questa volta, il suo gol regala la semifinale alla Juve di Allegri.

CACERES s.v.

ALL. ALLEGRI 6: La Juve gira al piccolo trotto, lui non riesce proprio a svegliarla. Il caffè si chiama Morata e, in fondo, a preparare l’espresso qualificazione è proprio il barman Max.

PARMA

MIRANTE 6: Come Storari, guarda praticamente tutta la partita da spettatore. Fino al drammatico epilogo.

MENDES 6: Ingaggia un bel duello con Coman, ma deve abbandonare prima del 45′ per un problema fisico.

LUCARELLI 6.5: Partita da capitano. L’ultimo a mollare. Anche di nervi.

PALETTA 5.5: Forse l’ultima con questa maglia. Non certo una partita da incorniciare.

RISPOLI 7: Partita sempre di corsa. E’ il più pericoloso del team di Donadoni. A volte fa addirittura il centravanti.

MARIGA 6: Cerca di lottare contro i centrocampisti juventini. Non sempre gli riesce, ma la sufficienza è meritata.

GALLOPPA 5: Ingaggia un duello fatto di provocazioni con Lichtsteiner. Peccato. Da lui si aspetta ben altro.

NOCERINO 5.5: Inizia tutto sommato bene. Ma cala alla distanza.

GOBBI 5: Chi l’ha visto? E pensare che alla Juve in un pomeriggio lontano aveva anche fatto gol.

RODRIGUEZ 6.5: Anche lui corre come un matto. Lo ritrovi da tutte le parti. Sacrificio al servizio della causa.

PALLADINO 6.5: Da solo contro tutta la difesa bianconera. Si difende da par suo, dimostrando di aver imparato pure a fare reparto da solo. Complimenti.

SANTACROCE 6: Salva su Marchisio un gol praticamente già fatto.

VARELA s.v.

ALL. DONADONI 6.5: Considerata la situazione a Parma, fa quasi il miracolo. Si sveglia sul più bello, senza colpe.

I Video di Calcioblog