Gossip, Buffon – D’Amico: le notti rumorose danno noie ai vicini

Novella 2000 racconta di un Buffon inappagabile a letto: Ilaria D’Amico non riuscirebbe a stargli dietro e i vicini sarebbero stanchi di rumori molesti

Buffon – D’Amico continua ad essere una delle coppie più chiacchierate del gossip. Tra il portiere e capitano della Juventus e la conduttrice sportiva di Sky va a gonfie vele e anzi, sembra che l’intesa sia crescente, soprattutto a letto. Lo confermerebbe un articolo di Novella 2000 in un articolo intitolato “D’Amico sfinita, Buffon insaziabile. E i vicini si lamentano”. Il settimanale di gossip si sofferma sulle prestazioni di Gianluigi Buffon, che oltre ad essere ancora molto reattivo tra i pali nonostante i 37 anni suonati, sarebbe anche un “insaziabile amante”.

Sempre pronto a sfruttare ogni buona occasione quando si trova tra le mura domestiche, racconta il settimanale, il portierone della nazionale metterebbe a volte in difficoltà Ilaria D’Amico, costretta probabilmente a degli straordinari. E c’è di più: la coppia, che convive tra l’abitazione torinese di Buffon e quella milanese della conduttrice, avrebbe in qualche occasione pure dato modo ai vicini di lamentarsi. Prestazioni frequenti e rumorose, che di notte avrebbero turbato il sonno delle famiglie vicine. Insomma, dopo aver prolungato il contratto con la Juventus, Buffon pare avere ancora tanta vigoria da mettere al servizio della squadra e nonostante i duri allenamenti cui si deve sottoporre ogni giorno, è pronto a sfoderare prestazioni da numero uno anche tra le mura di casa.

Prestazioni precedentemente a beneficio di Alena Seredova, che dopo essere stata lasciata da Buffon si è ormai rassegnata ad iniziare una nuova vita. Come racconta ‘Diva e Donna’, tra la bella modella e attrice ceca e il manager Alessandro Nasi, l’intesa sarebbe già ottima e a testimonianza di ciò ci sono delle foto scattate da alcuni paparazzi che li hanno beccati in teneri atteggiamenti per strada. Con loro, anche i figli avuti dalla Seredova dal matrimonio con Buffon, segno che la famiglia allargata per ora funziona bene. D’altronde, la separazione dal capitano bianconero è stata sì dolorosa in una prima fase, ma oggi il clima è disteso, soprattutto per il bene della prole.