Scozia: il portiere del Dundee prende 6 gol e viene licenziato

Arvid Schenk, al debutto da numero uno con la maglia del Dundee FC, perde 6-2 il derby contro il Dundee United e si vede rescindere il contratto

Debutto drammatico in Scozia per Arvid Schenk, 25enne portiere tedesco che ammette di aver vissuto “l’esordio peggiore di tutti i tempi”. L’estremo difensore, ingaggiato dal Dundee FC è riuscito nell’impresa di prendere ben 6 reti nel derby contro il Dundee United, cosa che sostanzialmente gli è valsa la rescissione contrattuale. Peggio di così non poteva davvero andare a Schenk, estremo difensore di cui qualche anno fa si diceva un gran bene, ma fin qui la sua carriera si è non era andata oltre le seconde squadre di alcuni club teutonici, tra cui Hansa Rostock, St. Pauli e Wolfsburg, tra le cui fila non era nemmeno titolare fisso.

L’estate scorsa per Schenk si aprono le porte del massimo campionato scozzese: il Dundee FC lo ingaggia dandogli finalmente un’opportunità importante ad un’età nella quale può ancora esplodere come estremo difensore. Il club lo acquista sostanzialmente come portiere di riserva del titolare Letheren (27 anni), ma l’allenatore gli fa chiaramente intendere che se lo avesse meritato, avrebbe avuto la sua chance. E l’occasione è arrivata subito dopo Natale: il portiere titolare, all’ultima partita dell’anno, subisce tre gol evitabili il 27 dicembre in casa contro il St.Mirren, fino ad allora a secco di vittorie.

Ora tocca a Schenk. L’allenatore fa fuori Letheren e nella gara successiva, il derby contro il Dundee United dell’1 gennaio, lancia il portiere tedesco che non vedeva l’ora di avere la sua occasione. L’inizio è da film horror: dopo 40 secondo il Dundee Fc è già sotto di un gol. I tifosi sono increduli, ma ancora non hanno visto nulla: nel corso della gara Arvid Schenk subirà altre cinque reti, sostanzialmente una ad ogni tiro del Dundee United. L’FC, alla fine della gara, uscirà dal campo sconfitto per 6-2, subendo la peggiore sconfitta nella storia della stracittadina. A quel punto, il tecnico fa fuori anche Schenk e promuove il 23enne Bain: per l’estremo difensore tedesco arriverà di lì a poco la rescissione del contratto. Ora è in cerca di una nuova squadra.