Rassegna stampa 10 febbraio 2015: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport

Le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi, martedì 10 febbraio 2015.

La Gazzetta dello Sport titola "Calcio in tv, si cambia. Dopo la rissa tra Milan e Juve". La Rosea spiega che "sarà la Lega e non più Sky e Mediaset a gestire in esclusiva registi e produttori che confezioneranno le partite di Serie A". Nel taglio alto la chiusura delle indagini sul calcioscommesse a Cremona: spunta anche il nome di Colantuono. Rischia il deferimento. Coinvolti anche Mauri, Pellissier e Doni, tutti chiamati in causa dalla Procura. Scagionato Vieri. Nella spalla l'esito dell'incontro tra Tavecchio e Conte, con il c.t che conferma la volontà di rimanere sulla panchina della Nazionale. Quindi l'intesa Galliani-Barbara Berlusconi su Inzaghi e la tregua tra Icardi e la curva dell'Inter. Infine il focus sui giovani talenti del campionato di Serie A: da Pogba a Verde, passando per Gabbiadini.

resa di conte

Il Corriere dello Sport titola "La resa di Conte" con riferimento alla decisione del tecnico salentino di rimanere alla guida della Nazionale fino alla fine del contratto. Nel taglio alto il successo del Genoa contro la Lazio, che protesta contro gli arbitri. Nella spalla gli esiti della fine delle indagini sul calcioscommesse. Nel taglio basso l'approfondimento su Verde, lo scugnizzo oggi in forza alla Roma e scoperto da Conti. Infine il passaggio di proprietà del Parma a Manenti.

Tuttosport titola "Conte, ancora lui piaccia o no". Nel taglio alto i complimenti a Massimiliano Allegri definito "Signor Perfezione". Nella spalla il caos in casa Milan con l'imbarazzo di Lady Berlusconi. Quindi la ri-esplosione della passione intorno al Torino. Infine la vittoria di misura del Genoa sulla Lazio con gol di Perotti.

  • shares
  • Mail