Di Livio tifoso romanista? Gli juventini: "Via la sua stella dallo Stadium"

Di Livio avrebbe pronunciato in tv una frase svelando di essere tifoso della Roma e provocando la reazione dei supporter bianconeri

"Se battiamo la Juve, si può riaprire il campionato". Questa la frase che Angelo Di Livio avrebbe pronunciato prima di Roma-Juventus dello scorso 2 marzo. E che ha provocato la indignata reazione di una parte dei tifosi bianconeri. Al punto che sul web (Twitter compreso) c'è già chi suggerisce - con toni più o meno moderati - di togliere il suo nome dalle 50 stelle che decorano lo Stadium, in omaggio ai cinquanta giocatori più simbolici della storia bianconera, individuati attraverso un sondaggio online quando l’impianto era ancora in costruzione.

E, secondo La Gazzetta dello Sport, sarebbe già pronta la lista all'interno della quale individuare il sostituto dell'ex Soldatino nel caso in cui la società bianconera accogliesse la richiesta dei tifosi (di una parte di essi, è bene ribadirlo):

Josè Altafini, Alessandro Birindelli, Massimo Bonini, Liam Brady, Fabio Cannavaro, Emerson, Andrea Fortunato, Zlatan Ibrahimovic, Vladimir Jugovic, Michael Laudrup, Luisito Monti, Francesco Morini, Andrea Pirlo, Kaarl Aage Praest, Paulo Sousa, Lilian Thuram, Christian Vieri, Gianluca Zambrotta.

La notizia ha trovato spazio sui media nazionali non soltanto perché fomenta una polemica, ma anche perché c'è un precedente piuttosto recente. Infatti, Zibì Boniek, inizialmente inserito tra i prescelti nel 2009, fu poi escluso per volontà dei tifosi (accolta da Andrea Agnelli) in conseguenza ad alcune dichiarazioni rilasciate, in particolare sul sempre caldo tema di Calciopoli e degli scudetti vinti realmente dal club bianconero per il quale il polacco ha giocato (fu sostituito da Edgar Davids).

La vicenda Di Livio appare però meno grave e peraltro il diretto interessato ha smentito di aver mai pronunciato la frase incriminata:

Ho sempre difeso la Juventus a Roma, anche in momenti molto difficili e densi di polemiche. Tengo tantissimo al mio passato e ai trofei conquistati sul campo con l'aiuto dei tifosi bianconeri che ancora oggi mi vogliono bene. Detto questo, smentisco di aver pronunciato quella frase. Il conduttore ha chiesto a me e ad altri opinionisti un parere sulla possibilità di riaprire il campionato in caso di vittoria della Roma, io ho risposto che le chance alla vigilia della partita erano reali per la squadra di Garcia. Ma non ho mai detto 'possiamo battere la Juventus.

Insomma, polemica destinata a svanire nel nulla nelle prossime ore?

Italy Training Session

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail