Milan e Arsenal tentano Paratici, ma...

Se ne parla sempre troppo poco, ma è il vero uomo ombra di questa Juventus che domina in Italia e si eleva anche per alcune strepitose intuizioni di mercato da ormai tre anni e mezzo. Si tratta ovviamente del direttore dell'area tecnica Fabio Paratici, braccio destro di Beppe Marotta, cresciuto e svezzato dallo stesso direttore generale dai tempi della Sampdoria. Un'intervista in quattro anni e mezzo di Juve (concessa di fatto davanti a un'aula di studenti universitari), l'attuale nomina che arriva come da accordi dopo una stagione nonostante il flop con Del Neri, i movimenti dietro le quinte.

È suo l'affare Tevez, è sua l'operazione Coman, c'è anche lui dietro a Pogba, è stato lui a spingere sull'acceleratore per la coppia spagnola Llorente/Morata, il primo strappato a parametro zero bruciando club del calibro del Manchester City, il secondo lavorando ai fianchi il Real Madrid e convincendo il giovane attaccante che Torino fosse meglio di una certa Londra e Wolfburg.

E adesso Fabio Paratici inizia ad avere un suo nome, in Italia e fuori. Con situazione contrattuale attualmente vincolata al giugno 2015 (ma in trattativa per il rinnovo con casa Agnelli), il giovane dirigente bianconero vanta due contatti personali davvero importanti: il Milan che cerca di fatto il nuovo Braida, convinti di dover rinnovare i quadri dirigenziali sotto Galliani (Paratici è un pallino dei Berlusconi, soprattutto di Barbara, mentre Galliani in assoluto gli preferirebbe l'attuale veronese Sean Sogliano) e nelle ultime ore anche l'Arsenal che pensa a quanto pare al dopo Wenger, andando a frazionare il caro concetto anglosassone dell'allenatore-manager.

Insomma, i Gunners vagliano sul mercato un direttore sportivo con funzioni operative e dall'abile senso dello scouting. Paratici è uno di questi. Ma senza Marotta non si muove, dicono i ben informati. Il tempo davanti non gli manca e per staccare quel cordone ombelicale servirebbe davvero un'offerta da capogiro...

Germany v Italy - UEFA EURO 2012 Semi Final

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail