Cissé ed Evans stangati: 7 e 6 giornate di squalifica

Maxi squalifica per Cissé ed Evans: costa caro lo scambio di sputi durante Newcastle-Manchester United

Stangati: il giudice sportivo inglese ha usato la mano pesante nei confronti di Papiss Cissè e Jonathan Evans, calciatori che durante il match di Premier League Newcastle-Manchester United di mercoledì sera, non si sono risparmiati nulla. In seguito ad uno scontro di gioco, i due si sono scambiati insulti e sputi, così come perfettamente documentato dalle immagini televisive. Per questo motivo, all’attaccante bianconero e al calciatore dei ‘Red Devils’ sono stati comminati rispettivamente 7 e 6 turni di squalifica. A fine partita Cissé si era poi scusato, mentre Evans ha negato di aver sputato all’avversario.

Davvero un brutto episodio quello avvenuto dopo uno scontro di gioco nei pressi del centrocampo tra Cissé ed Evans: dopo essere finito a terra, almeno stando a quanto si vede dalle immagini televisive, il calciatore dello United tenta di scalciare l’avversario e poi rialzandosi sembra sputargli contro. A sua volta, il centravanti dei ‘Magpies’ ha reagito a muso duro avvicinandosi e spuntando all’indirizzo dell’avversario per ripagarlo con la stessa moneta. Nell’immediato post partita, Cissé però ha voluto fare ammenda chiedendo scusa a tutti, tifosi compresi, chiarendo di aver "reagito a qualcosa che ho trovato molto sgradevole. Alle volte è dura non reagire".

cisse-evans-squalifica

Evans, invece, negato ogni addebito ammettendo di essere entrato duramente sull’avversario, ma di non aver assolutamente commesso il gesto che gli viene imputato:

"Voglio chiarire che non ho sputato a Cissè, anzi, pensavo che si fosse arrabbiato per la mia entrata. Non è nel mio carattere - sottolinea il Red Devil - o nella mia natura sputare a qualcuno, non è una cosa che ho mai fatto e che farei mai".

La Football Association, però, da un lato non si è lasciata impietosire dalle scuse di Cissé e dall’altro non ha creduto alla versione di Evans: il primo è stato sanzionato con 7 turni di squalifica, il secondo con una giornata in meno. La differenza l’ha fatta la recidività di Cissé, già nel recente passato sanzionato per condotta violenta.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail