Roma in crisi: le richieste dei tifosi della Sud

Al termine di Roma-Fiorentina confronto tra i tifosi e i giocatori giallorossi. La richiesta principale è non farsi superare dalla Lazio in campionato.

Prima la contestazione, poi il confronto. I tifosi della Roma, perlomeno quelli più caldi della Curva Sud, hanno voluto parlare ai giocatori dopo la sconfitta per 3-0 contro la Fiorentina. E hanno formulato le loro richieste per l'ultima parte della stagione. Le riporta oggi il Corriere dello Sport. Prima di tutto, i tifosi pretendono che i giallorossi non si facciano superare in campionato dalla Lazio.

"Ma che succede? Ma che vi siete messi in testa? Ma cosa accade nello spogliatoio e con l'allenatore? Ora c'è il campionato e il secondo posto non si può fallire. Guai a farsi sorpassare dalla Lazio". Questo in sintesi l'ultras-pensiero. Inizialmente, ieri sera, la Roma non voleva andare sotto la curva, temendo minacce o insulti. Il confronto, poi, è avvenuto ed è stato civile.

A metterci la faccia i leader, Totti, De Rossi e De Sanctis. Dall'altra parte, quattro tifosi arrampicati sulle vetrate per parlare con i big dello spogliatoio. Gente rappresentativa di tutto il tifo romanista. Quello che è parso chiaro è che il pubblico tiene lontano dalle contestazioni l'allenatore: "Garcia non si tocca" hanno scandito durante la partita.

Sotto la curva anche Florenzi e Paredes. Il primo, profondamente romanista e considerato già una bandiera; il secondo, più che altro incuriosito. Il più bersagliato dagli insulti Gervinho. Il giocatore ivoriano pare rimasto in Africa con la testa e con le gambe. E questo la Sud proprio non glielo perdona.

Florenzi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail