Napoli – Milan 3-0 | Decidono i gol nella ripresa di Hamsik, Higuain e Gabbiadini

Il posticipo del San Paolo tra Napoli e Milan in diretta con le immagini della partita. Tempo reale a partire dalle 20:45.

Napoli – Milan | Come vederla in streaming e in tv

Ecco le informazioni per seguire il posticipo del San Paolo in streaming e in tv. Gli abbonati Sky possono vedere la partita sui canali Sport 1 HD, SuperCalcio HD e Calcio 1 HD (201, 205 e 251), la telecronaca sarà di Riccardo Gentile accompagnato da Beppe Bergomi, gli interventi dal campo e le interviste post gara saranno curate da Massimo Ugolini e Alessandro Alciato. Chi invece sceglie il digitale terrestre di Mediaset Premium deve sintonizzare il decoder sui canali Calcio e Calcio HD (370 e 380), a raccontarla ci sarà Pierluigi Pardo, affiancato da Antonio di Gennaro, mentre a bordo campo ci saranno Carlo Landoni e Pietro Pinelli. La partita è disponibile anche in streaming per gli abbonati con le applicazioni Sky Go e Premium Play e con i siti dedicati.

Napoli – Milan | La presentazione della partita

Napoli e Milan arrivano entrambe a questa sfida con le ossa rotte, il turno infrasettimanale è stato infatti disastroso tanto per la squadra di Benitez che ha perso a Empoli, quanto per quella di Inzaghi, demolita a San Siro dal Genoa. I rossoneri si presentano al San Paolo con poco o niente da chiedere alla classifica, troppo lontano il sesto posto quando mancano solo cinque giornate alla fine, con i tre punti che mancano da un mese. Discorso totalmente diverso e per i partenopei che dopo essersi avvicinati pericolosamente alla coppia capitolina, hanno perso di nuovo contatto con il terzo posto, obbiettivo quasi imprescindibile in una stagione fatta di luci e ombre.

L’allenatore spagnolo questa sera dovrà rinunciare a Zuniga e De Guzman, entrambi impegnati con un allenamento differenziato in settimana. La squadra si avvicina alla partita con il ritiro, non previsto, a Castel Volturno. Benitez deve sciogliere qualche dubbio in difesa e a centrocampo, in particolare sulla sinistra si giocano un posto Strinic, che ha recuperato, e Ghoulam, completano il reparto Maggio, Albiol e Britos. In mediana ci sono tre giocatori per due maglie, Inler e David Lopez per ora sembrano favoriti su Jorginho. Tutto deciso invece in attacco, dietro a Higuain partiranno dal primo minuto Callejon, Hamsik e Insigne.

Piò difficili le scelte che deve effettuare Inzaghi che per squalifica non potrà disporre di Menez, Mexes e Abate. Il tecnico in conferenza stampa ha confermato che De Sciglio partirà dal primo minuto, al centro della difesa dovrebbe toccare a Rami e Alex, mentre sulla fascia sinistra, con Antonelli non al top, toccherà a Bonera. A centrocampo viene recuperato Poli, che partirà dal primo minuto, con De Jong al centro e Van Ginkel a sinistra, ruolo che potrebbe essere affidato anche a Bonaventura se non dovesse giocare nel tridente d’attacco con Honda e Destro. Tutte queste incertezze il tecnico le scioglierà soltanto all’ultimo momento.

Napoli – Milan | Probabili formazioni

NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Maggio, Albiol, Britos, Ghoulam; Inler, David Lopez; Callejon, Gabbiadini, Insigne; Higuain.
A disposizione: Rafael, Colombo, Mesto, Koulibaly, Strinic, Henrique, Gargano, Jorginho, Mertens, Hamsik, Zapata.
Allenatore: Benitez.
Squalificati: nessuno.
Infortunati: Michu, Zuniga, De Guzman.

MILAN (4-3-3): Diego Lopez; De Sciglio, Rami, Alex, Bonera; Poli, De Jong, Van Ginkel; Honda, Destro, Bonaventura.
A disposizione: Abbiati, Donnarumma, Albertazzi, Zaccardo, Muntari, Bocchetti, Montolivo, Di Molfetta, Zapata, Pazzini, El shaarawy, Cerci.
Allenatore: Inzaghi.
Squalificati: Menez, Mexes, Abate.
Infortunati: Agazzi, Essien, Paletta, Suso, Antonelli.

Napoli – Milan | Precedenti

Tra azzurri e rossoneri vige un sostanziale equilibrio per quello che riguarda le sfide di campionato al San Paolo, che sono in tutto 66. La squadra di casa ha vinto in 24 occasioni, compreso lo scorso anno quando annientò il Milan con un secco 3-1, gli ospiti erano passati in vantaggio dopo pochi minuti con Taarabt, ma immediato era arrivato il pareggio di Inler, poi ci aveva pensato Higuain a chiudere la pratica nel secondo tempo con una doppietta. È finita invece in parità due anni fa, con i rossoneri capaci di rimontare con una doppietta di El Shaarawy l’iniziale doppio vantaggio napoletano firmato da Inler e Insigne. I pareggi nella storia di questa sfida sono in tutto 20. Il Milan è riuscito ad espugnare il San Paolo 22 volte, l’ultima nell’anno dell’ultimo scudetto vinto quando all’ottava giornata di andata arrivò un 2-1 con i gol di Robinho e Ibrahimovic.