L'annuncio su Kijiji: "Ho comprato 10mila magliette sul triplete della Juve, sono rovinato"

La bufala sulle magliette del Triplete juventino

Da un paio di giorni su Kijiji è spuntato un annuncio molto particolare. Un tale di nome Michele ha proposto una vera e propria svendita sulle magliette celebrative del triplete juventino, sfumato la sera del 6 giugno con la sconfitta nella finale di Champions League contro il Barcellona. Michele ha raccontato di aver acquistato ben 10mila magliette prima della finale, presumibilmente da Cisalfa Sport - che effettivamente aveva realizzato questa maglietta de "Il Vero Triplete" - al prezzo di 9,99 euro l'una con l'intenzione di rivenderle dopo la vittoria della Juve ad un prezzo maggiorato, investendo in totale circa 100mila euro:

Possiedo più di 10.000 pezzi disponibili. Svendo causa errato acquisto. Possibilità di vendere in blocco applicando uno sconto del 75% sul prezzo di vendita. Vi prego di aiutarmi perchè sono disperato. Credevo di aver fatto l'affare della mia vita e ora sono rovinato.

La storia potrà far sorridere qualche anti-juventino, ma ovviamente puzza di bufala. Anche sul sito Subito.it è stato infatti pubblicato un altro annuncio - poi rimosso - sostanzialmente identico, ma a nome di un certo Gianni. Molto probabilmente qualche burlone ha trovato un modo per canzonare gli amareggiati tifosi bianconeri, che in realtà in larga parte credevano poco alla possibilità del triplete considerando la forza del Barcellona; di sicuro tutti ci speravano, ma tra la speranza ed una "scommessa" da 100mila euro c'è una bella differenza.

Per esempio viene da chiedersi perché il presunto signor Michele (o Gianni), talmente convinto della vittoria della Juventus da fare un investimento da 100mila euro, non abbia piuttosto deciso di piazzare una bella scommessa sportiva sui bianconeri campioni d'Europa, quotati addirittura a 3,60 anche in caso di vittoria nei tempi supplementari o ai rigori. Senza considerare che acquistando le maglie a prezzo pieno da Cisalfa molto difficilmente sarebbe riuscito a venderla poi a prezzo maggiorato.

  • shares
  • Mail