La gaffe di Kovacic: le prime parole da madridista sono in catalano | Video

La prima giornata da giocatore del Real Madrid di Mateo Kovacic è stata segnata da due gaffe che hanno fatto sorridere i tifosi spagnoli. La prima non è da addebitare al croato ma al suo autista che fuori dal Santiago Bernabeu ha imboccato una strada contromano, fermato dai vigili ha dovuto far retromarcia tra i sorrisi dei presenti. La seconda, quella più clamorosa, però è tutta da addebitare all'ex interista. Dopo la presentazione di Florentino Perez, Kovacic ha preso la parola sul palco allestito per l'incontro con i giornalisti e, come spesso accade, ha scelto di salutare i suoi nuovi tifosi con la lingua del posto.

Peccato però che le sue prime parole sono state in catalano, dalla sua bocca è uscito infatti un "bon dia a tots" catalanissimo, invece del "buenos dias a todos" castigliano. I giornalisti in sala sono rimasti un po' sorpresi, poi il giocatore ha continuato in inglese, prima di congedarsi con il classico "hala Madrid". In verità l'audio è leggermente distorto e il "tots" potrebbe anche essere un "todos", ma la parte iniziale del saluto è chiarissima. Sui social i tifosi del Barcellona hanno ironizzato, mentre quelli del Real sono apparsi infastiditi. La notizia è stata snobbata dai giornali vicini alle Merengues come As e Marca, mentre ha avuto rilievo sui blaugrana Mundo Deportivo e Sport. Il giocatore era seguito anche dal Barcellona, per i media catalani il suo lapsus altro non è che il segno del suo desiderio di vestire la maglia di Messi e compagni.

Mateo Kovacic, Real Madrid

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail