Rassegna stampa 23 ottobre 2015: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport

Le prime pagine dei quotidiani sportivi in edicola oggi, venerdì 23 ottobre 2015.

Fa ancora rumore il pareggio casalingo in Champions League della Juventus, sulle prima pagine dei giornali di oggi non si spengono le polemiche. In particolare si parla di Dybala e del consiglio ricevuto da Zamparini che lo invita a lasciare Torino. La Gazzetta dello Sport ne parla nel taglio alto, sposando la tesi del presidente del Palermo scrive: "Tutti i numeri di Dybala: ecco perché deve giocare". Al centro della pagina c''è invece Mihajlovic, il serbo rischia già di perdere la panchina del Milan, per salvarla, secondo il quotidiano milanese, deve fare bene nelle prossime due partite casalinghe contro Sassuolo e Chievo. In spalla i risultati di Europa League con il Napoli trascinato da Gabbiadini, la Lazio vincente anche in 10 e la Fiorentina sconfitta in casa.

La polemica che riguarda Dybala occupa anche la prima pagina di Tuttosport, il quotidiano torinese titolo "Panchina d'Oro", il riferimento è ovviamente a quanto è costato l'argentino quest'estate e al fatto che per il momento Allegri spesso lo faccia partire dalla panchina. Ci sono poi i risultati europei con i complimenti a Napoli e Lazio. In basso la triste notizia dei problemi di salute di Cruijff e la storia del Carpi che ieri non ha potuto svolgere l'allenamento al Braglia perché il Modena lo ha sfrattato.

Chiudiamo con il Corriere dello Sport che celebra il trionfo del Napoli in Danimarca, per la prima volta i partenopei vincono le prime tre partite di un girone europeo. Altrettanto prezioso il successo della Lazio con il Rosenborg perché ottenuto in inferiorità numerica, mentre la Fiorentina può consolarsi solo con il gol di Giuseppe Rossi. Nel taglio alto si inizia già a parlare di mercato per la Juve, viene fatto il nome di Saponara come futuro trequartista, l'empolese piacerebbe ad Allegri. In basso invece la notizia dell'investimento da 9 milioni di euro della Figc sul calcio giovanile che porterà alla creazione di 200 nuovi centri deferali nei prossimi cinque anni.

  • shares
  • Mail