Napoli: convenzione ponte di 2 anni per il San Paolo

Trovata l’intesa tra il Napoli e il Comune per lo Stadio San Paolo: è stata approvata la convenzione ponte che consentirà al club partenopeo di utilizzare l’impianto per i prossimi due anni. Ieri l’approvazione da parte del Consiglio Comunale che ha detto sì al maxi emendamento con il canone di affitto che passa da 650 a 780 mila euro e la tariffa pubblicitaria che sale da 3.000 a 3.500 euro a match. Come se non bastasse, quando si giocherà in notturna, la società di Aurelio De Laurentiis provvederà a garantire i mezzi pubblici per una spesa di ulteriori 5.000 euro a partita.

Lieto fine per una querelle che va avanti ormai da troppo tempo: i tifosi del Napoli possono sorridere, anche per via di alcune clausole della convenzione che permetteranno a scuole e famiglie indigenti di recarsi allo stadio gratis. Al Napoli spetteranno i costi del servizio di pulizia, mentre il nodo relativo ai biglietti per i consiglieri comunali in tribuna autorità se ne riparlerà quando sarà approvata la convenzione per il nuovo San Paolo. Sulla questione si è espresso anche il sindaco Luigi De Magistris, che ha invitato i consiglieri del Comune di Napoli a non cedere i propri biglietti gratuiti a terzi.

Stadio San Paolo di Napoli

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail