Champions League sul satellite a gennaio: la mossa di Mediaset

Mediaset Premiumlancia un nuovo guanto di sfida a Sky: da gennaio con i nuovi decoder potrà vendere le partite della Champions League anche sul satellite. La notizia è riportata oggi da ‘Affari e Finanza’ de ‘La Repubblica’, che ha realizzato un’analisi del mercato delle pay TV in Italia. Secondo quanto si legge tra le righe dell’articolo di Affari e Finanza, quella dei nuovi decoder satellitari sarebbe l’ultima mossa da parte del gruppo del ‘Biscione’ per salvare la ‘Coppa dalle grandi orecchie’, dopo che la risposta degli abbonamenti non è stata quella sperata.

Dall’importante investimento effettuato con l’acquisizione dei diritti TV della Champions per il triennio 2015-2018, Mediaset si aspettava un importante salto di qualità e un ritorno decisamente superiore, ma nonostante la martellante campagna mediatica, il risultato è stato al di sotto delle attese. Per questo motivo e comunque nell’ottica di diventare una media company a 360 gradi, Mediaset a gennaio lancerà i nuovi decoder che permetteranno di proporsi anche al pubblico del satellite: una mossa che la testata del gruppo Espresso ritiene molto rischiosa.

Per sbarcare sul satellite, dopo aver respinto l’assalto di Sky che avrebbe voluto acquistare Mediaset Premium, il gruppo della famiglia Berlusconi farà un altro importante investimento del quale al momento non si intravedono i vantaggi. A conferma che dalle parti di Cologno vogliano fare sul serio, la scelta di affidare la realizzazione dei decoder a Samsung: saranno prodotti di alta qualità che si inseriscono in una strategia più ampia e che dovrà gioco forza allargare gli orizzonti oltre al calcio e soprattutto oltre la Champions League. I potenziali abbonati ci sono, dal punto di vista dei ricavi, invece, c’è qualche incertezza in più.

Champions League in TV

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail