Milan, Mihajlovic: stessi punti di Inzaghi e frizioni con Berlusconi

Milan – Dopo il pareggio di Modena contro il Carpi sono tornati in auge vecchi malumori. Lo riferisce la ‘Gazzetta dello Sport’ di oggi, che parte da una frase detta proprio da Sinisa Mihajlovic subito dopo la sfida del Braglia: "Il peggio devo ancora aspettarmelo. Al male non c’è mai fine, c’è sempre un’atmosfera strana dalle nostre parti". Parole sibilline che seguono la scia di quanto già detto nel recente passato dal tecnico serbo, ossia che "se il Milan perde è un disastro, se vince dovrebbe farlo meglio". Non siete mai contenti, sembra voler dire Mihajlovic, anche se Adriano Galliani è stato fin troppo chiaro: "Quando sei in una grande squadra e non arrivano i risultati, un po’ di tensione c’è".

Tutti zitti e lavorare, sembra essere la linea della società, ribadita anche dal patron Silvio Berlusconi, che dopo l’ultima sconfitta in campionato aveva dichiarato: "Quando si perde si sta zitti". Da lì in poi c’è stata una lunga scia positiva, interrotta però da uno scialbo pareggio (0-0) in casa del Carpi. Un risultato che ha rinfocolato vecchie tensioni dalle parti di Milanello, anche se avvisaglie c’erano già state in occasione del giallo sulle convocazioni di Coppa Italia, quando Mihajlovic aveva prima lasciato a casa e poi chiamato all’ultimo minuto Bonaventura e Montolivo. Ordini dall’alto?

Sinisa Mihajlovic

Mihajlovic si è assunto la paternità di ogni decisione, ma secondo la ‘rosea’, il presidente Berlusconi sarebbe abbastanza irritato per il fatto che fin qui il nuovo Milan abbia gli stessi punti di quello di Inzaghi, non esprima un gioco poi così spumeggiante, ma soprattutto l’allenatore si lasci andare pubblicamente a battute non gradite. Sembra, dunque, che tra l’ufficio stampa rossonero e Mihajlovic non corra propriamente buon sangue, tanto è vero che alla cena organizzata dall’allenatore i componenti (ma anche l’ad Galliani) non siano stati invitati. Probabilmente il tecnico serbo si attendeva maggiore protezione dall’ambiente in certi frangenti, mentre si sarebbe dovuto sorbire considerazioni pubbliche sulla sua persona molto poco gradite. Solo i risultati possono sopire queste tensioni, ma se non arriveranno quelli, a fine campionato le stradi di Mihajlovic e del Milan potrebbero dividersi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail