Sampdoria: Soriano schiaffeggiato da tifosi

Dopo la sconfitta contro il Sassuolo, alcuni ultrà della Sampdoria hanno fermato alcuni giocatori per strada: contatto con capitan Soriano

Sampdoria in ritiro lontano da Genova. È la decisione presa dalla dirigenza assieme al tecnico Vincenzo Montella, dopo l’increscioso episodio avvenuto dopo la sconfitta casalinga contro il Sassuolo. Non c’è pace per i blucerchiati, dunque, che dopo aver allontanato Walter Zenga continuano a faticare in campionato: numeri alla mano, Montella ha fin qui fatto peggio del suo predecessore, con tre sconfitte in altrettante partite, ma al nuovo tecnico va dato il tempo per lavorare e far ‘digerire’ alla squadra i nuovi dettami tattici.

Tempo che non sembrano voler concedere i tifosi: dopo aver fischiato e contestato la squadra al Ferraris durante l’ultima partita casalinga persa contro il Sassuolo, un gruppo di ultrà avrebbe affrontato fisicamente alcuni calciatori blucerchiati per strada. L’episodio è riferito dal quotidiano ‘Tuttosport’, secondo cui il gruppetto di capi ultrà avrebbe chiesto spiegazioni ai calciatori per la mancanza di verve in campo contro la squadra di Eusebio Di Francesco. A replicare ai tifosi ci avrebbe pensato il capitano Roberto Soriano, che oltre alle offese sarebbe anche stato schiaffeggiato.

Per ora, la tifoseria della Sampdoria salva dalla contestazione il tecnico Vincenzo Montella, ex bandiera da calciatore e ora ritenuto incolpevole del disastro, essendo a Bogliasco solo dallo scorso 15 novembre. Per evitare ulteriori tensioni, intanto, la società avrebbe deciso di preparare la prossima sfida contro la Lazio, in programma lunedì, lontano da Genova. La sede non è ancora stata comunicata ufficialmente, ma dovrebbe essere centro sportivo di Torre del Grifo a Catania, città che Montella conosce molto bene dopo averci lavorato come allenatore.