Inter: Mancini meglio di Mourinho se batte l'Udinese

L’Inter di Roberto Mancini oggi sarà di scena ad Udine per il primo posto, ma anche per la gloria. Battendo i friulani, infatti, i nerazzurri otterrebbero un duplice obiettivo: quello di godersi ancora una giornata in solitaria in vetta alla classifica di Serie A osservando domani senza patemi i big match tra Napoli-Roma e Juventus-Fiorentina; inoltre, supererebbero in punti fuori casa l’Inter dello storico triplete conquistato nel 2010 sotto la guida di José Mourinho.

Insomma, un turno importante per Roberto Mancini e i suoi, ma che potrebbe diventare addirittura storico. Come ricorda oggi la ‘Gazzetta dello Sport’, vincendo ad Udine l’Inter raggiungerebbe quota 17 punti in 8 partite giocate in trasferta, contro i 16 conquistati dalla squadra allenata nel 2010 dal tecnico portoghese ora al Chelsea. Fin qui, infatti, nelle sette gare disputate lontano da San Siro, l’Inter ha collezionato due pareggi (Sampdoria e Palermo), una sconfitta a Napoli e quattro vittorie tutte di misura contro Carpi, Chievo Verona, Bologna e Torino. Se è vero che i campionati si vincono contro le ‘piccole’, dunque, il tecnico di Jesi e i suoi sono sull’ottima strada.

Mancini - Mourinho

Inter tosta e concreta in trasferta

Non sarà bellissima da vedere l’Inter di Mancini, ma anche fuori casa si è confermata tosta e concreta, se è vero come è vero che va a segno in trasferta da ben 11 turni consecutivi. Numeri importanti, che confermano come il progetto tecnico nerazzurro è comunque in crescita e si può guardare al futuro con maggiore ottimismo. Con questa media punti lo scudetto, che nessuno avrebbe pronosticato in estate, è alla portata del club milanese, ma bisognerà fare comunque un girone di ritorno all’altezza di quello dell’andata, magari mettendo a segno qualche colpo di mercato a gennaio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail