Calciomercato Inter, Thohir: "Siamo già tanti e non giochiamo coppe"

Erick Thohir, presidente dell’Inter, frena i facili entusiasmi: a gennaio non arriverà nessuno se non saranno ceduti prima gli elementi in esubero. Un discorso che non fa una piega, quello del patron nerazzurro, anche perché la società è già sotto sanzione per il Fair Play Finanziario e se quest’anno dovesse centrare la qualificazione ad una Coppa il prossimo anno dovrà scontare ancora delle limitazioni alla rosa. In questi giorni sono stati accostati tanti nomi alla società milanese, da Caceres a Van der Wiel, passando per Lavezzi e tanti altri nomi. È importante che i tifosi continuino a sognare, ma Thohir mette subito alcune cose bene in chiaro:

"I tifosi si aspettano qualcosa dal mercato ma i giocatori che decidiamo di comprare devono essere il meglio per l'Inter e servire alla squadra. Nessun giocatore vuole restare in panchina, ora abbiamo una rosa di 25-28 elementi e sono tanti, anche perché giochiamo solo il campionato e la Coppa Italia.

Erick Thohir

Insomma, l’Inter non comprerà tanto per comprare e soprattutto prima di inserire un nuovo tassello dovrà prima partire colui il quale dovrà fargli spazio. Del resto senza coppe il numero delle partite è limitato e in Serie A il massimo di calciatori inseribili nella lista è 25. Molto probabile, dunque, che l’Inter debba provare a giocarsi lo scudetto fino a maggio con il ‘materiale’ che Mancini ha ora a disposizione:

"Se l'anno prossimo disputeremo la Champions League - continua Thohir a Inter Channel - sarà importante mantenere una rosa così ampia, ma per adesso siamo in tanti. Molti non giocano mai e questo è un peccato".

Ieri, intanto, la formazione di Roberto Mancini ha maturato un’altra sconfitta dopo quella contro la Lazio: il tecnico di Jesi ha mandato in campo una formazione sperimentale contro il Paris Saint Germain e il risultato di 0-1 alla fine ci può stare. L’importante, come ribadisce il presidente Thohir, è che la squadra sia pronta per il 6 gennaio:

"Amichevoli come queste sono utili ai giocatori per migliorare. Abbiamo perso altri test, ci può stare, ma bisogna che ci concentriamo sulle gare ufficiali - conclude - in modo da lottare per i nostri obiettivi".

  • shares
  • Mail