Moviola in campo: prima apertura dell’International Board

L’International Football Association Board apre alla tecnologia in campo a supporto degli arbitri: se ne parlerà a Cardiff dal 4 al 6 marzo

L’International Board, l’unico e solo organismo autorizzato a cambiare le regole del calcio, apre all’uso della tecnologia in campo a supporto degli arbitri. La moviola in campo, dunque, agognata da più parti ormai da anni, potrebbe essere presto realtà: il Board ha già informato la Fifa che dovrà presto predisporre la sperimentazione della video-technology in campo. La notizia arriva a pochi giorni dal primo gol assegnato in Serie A con la ‘Goal Line Technology’, quello siglato da Simone Pepe del Chievo contro la Roma.

La svolta dovrebbe avvenire nella riunione prevista per il prossimo 4-6 marzo a Cardiff: allora, si comincerà a pensare oltre alla tecnologia per l’assegnazione del gol-non gol. La notizia sorprende e non poco, poiché l’International Football Association Board è stata per anni contraria alla moviola in campo. Dopo le indiscrezioni circolate nelle ore passate, è giunto però anche il comunicato apparso sul sito ufficiale della Fifa nella notte.

Ovviamente, andranno definiti tempi e modalità di applicazione della video-technology a supporto degli arbitri. Le singole federazioni, intanto, saranno invitate dalla Fifa ad accettare un periodo di sperimentazione. L’Italia, sarà tra quelle che diranno subito sì, come lasciato intendere dal presidente della Figc Carlo Tavecchio:

“Bene cosi’! L’Italia è stata tra le prime Federazioni, se non la prima, a spingere in questa direzione”.