Amburgo: in prova un rifugiato, può essere tesserato

Da rifugiato politico a possibile stella della Bundesliga: è la storia di Bakery Jatta, classe 1998 in prova con l’Amburgo di Labbadia

Bakery Jatta, da rifugiato politico a promessa della Bundesliga? La favola giunge della Germania, dove questo ragazzo classe 1998, originario del Gambia, è da qualche giorno in prova all’Amburgo di Bruno Labbadia, che ora sta pensando seriamente al tesseramento. Jatta è fuggito dal Gambia e accolto dalla Germania si è stabilito nei pressi di Brema, dove ha continuato a coltivare la propria passione per il calcio.

Un bel giorno, si è accorto di lui l’agente Firat Aktas, che avendo buoni rapporti con l’Amburgo ha consigliato il ragazzo al patron Diemtar Beiersdorfer. A Jatta è stato subito organizzato un provino con la prima squadra di Labbadia e tutti i calciatori della rosa sarebbero stati sin da subito ammaliati dalle qualità del ragazzo, che i media tedeschi già paragonano a Karim Bellarabi. Dopo averlo visto all’opera, lo stesso allenatore ha aperto al tesseramento direttamente dal ritiro di Belek:

“Io non faccio differenza fra chi viene da lontano e chi è tedesco. Lui ha fatto cose ottime in allenamento e quando torneremo dal ritiro decideremo se metterlo sotto contratto o no”.

Se non sarà l’Amburgo, comunque, Jatta potrebbe strappare comunque un contratto ad un altro club di Bundesliga: secondo le ultime indiscrezioni, infatti, anche Werder Brema e Schalke 04 avrebbero messo gli occhi sul promettente talento.