Milan: nuovo vertice cinese con Mr Bee

Incontro importante oggi a Shenzhen: emissari del club rossonero parleranno con Mr Bee Taechaubol per provare a concludere la trattativa

Milan ad un bivio dal punto di vista societario: mentre in Italia si continua a parlare tanto del futuro del tecnico Sinisa Mihajlovic e delle prossime mosse di mercato, in Cina emissari rossoneri incontreranno Mr Bee Taechaubol. Già entro Natale era prevista la conclusione della trattativa che avrebbe portato nelle mani del broker thailandese il 48% del ‘Diavolo’, ma è slittato tutto ancora una volta. Nei giorni scorsi si è parlato anche della possibilità di riapertura della trattativa con un fondo americano già fattosi vivo a novembre, ma ad oggi non sembra essere un’ipotesi credibile.

Oggi a Shenzhen i due messi di Silvio Berlusconi, ossia Alessandro Franzosi (direttore finanziario della Fininvest) e Leonardo Brivio (manager Fininvest e membro del cda rossonero) incontreranno Mr Bee e il suo staff. Le parti hanno pattuito la cessione del 48% del pacchetto azionario del Milan in cambio di 480 milioni di euro, ma fino a dicembre fonti giornalistiche sostenevano che il broker avesse messo da parte al massimo 140 milioni. La cordata guidata da Bee Taechaubol ha continuato a lavorare anche durante le feste natalizie, ma l’uscita di scena di uno degli investitori, ADS Security, gli ha creato non pochi problemi.

La novità di oggi è appunto che Mr Bee dovrà presentare agli emissari del Milan i nuovi soci entrati nella cordata e che affiancheranno la banca cinese CITIC per il perfezionamento dell’affare. Durante l’importante vertice, le parti parleranno anche del piano di investimenti e se la cordata offrirà tutte le garanzie necessarie, dovrebbe essere avviata finalmente la procedura per il closing dell’affare. L’attuale proprietà del Milan manterrà comunque la maggioranza con il 52% delle quote.