“Sei un fro…” così Roberto Mancini offese un giornalista della Gazzetta

Il sito firenzeviola.it rivela che Mancini offese un giornalista della Gazzetta con un epiteto omofobo (“Sei un fro..”) quando allenava la Fiorentina nella stagione 2001-2002

Non è finita certo al San Paolo la querelle tra Mancini e Sarri scaturita dalle offese omofobe rivolte dall’allenatore del Napoli al collega nerazzurro. Il giudice sportivo ha sanzionato Sarri con due giornate di squalifica. Mancini, invece, è stato multato con un’ammenda di 5milia.

Evidentemente non basta per placare gli animi ed ecco che si va a scavare nel passato dei due protagonisti per trovare tracce di vicendi simili. L’ultimo retroscena riguarda Mancini. Il sito firezeviola.it ha riportato oggi un episodio accaduto quando l’allenatore jesino sedeva sulla panchina della Fiorentina nella stagione 2001-02. A margine di una conferenza stampa, Mancini avrebbe apostrofato un giornalista della Gazzetta dello Sport, Alessio Da Ronch, con lo stesso epiteto (“Sei un fro..”) rivoltogli da Sarri al San Paolo.

L’alterco tra i due è nato in seguito a un articolo pubblicato dal cronista sulla Rosea nel quale era scritto che l’assenza dell’allora centrocampista viola, il brasiliano Amaral, fosse dovuta a un diverbio con Mancini e non a un permesso concesso dalla società gigliata e dallo stesso tecnico. La versione fornita da De Ronch non è affatto piaciuta a Mancini che oltre a offendere il giornalista avrebbe avuto con lui una violenta lite quasi sfociata in una colluttazione, evitata solo dal tempestivo intervento di alcuni presenti.

La stessa Gazzetta dello Sport ha confermato il racconto di firenzeviola.it. Sono passati 15 anni da allora ma, evidentemente, qualcuno non ha dimenticato…

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →