Aia e Rizzoli: vie legali contro Paolo Liguori

Gli arbitri hanno deciso di dire basta alle illazioni e ai veleni sui media: il presidente dell’AIA Marcello Nicchi, ha dato mandato ai legali dell’associazione arbitri di agire nei confronti di Paolo Liguori, direttore di TGCom che l’altra sera, durante la trasmissione di Italia 1, Tiki Taka, ha espresso un giudizio che ha fatto molto discutere in merito alla designazione arbitrale di Juventus Napoli. Ecco la nota ufficiale della Figc, che puntualizza come anche l’arbitro Rizzoli sia intenzionato a tutelarsi legalmente:

“A seguito delle dichiarazioni espresse nel corso del programma televisivo “Tiki Taka”, trasmesso su "Italia 1" lo scorso 9 febbraio, e successivamente ribadite ad altri organi di comunicazione - si legge nella nota - , il Presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, Marcello Nicchi, ha dato mandato ai legali dell’AIA di promuovere ogni più opportuna azione giudiziaria a tutela dell'immagine e della reputazione dell'intera categoria arbitrale e dei suoi singoli componenti nei confronti del giornalista Paolo Liguori, autore delle predette dichiarazioni, e di ogni altro soggetto responsabile di tali diffamatorie affermazioni. Anche l’arbitro internazionale Nicola Rizzoli, a titolo personale, ha posto in essere la medesima iniziativa di tutela legale”.

Liguori Mughini Tiki Taka

Ma cosa aveva detto Paolo Liguori? Ecco le sue parole riportate dalla ‘Gazzetta dello Sport’:

"Rizzoli miglior arbitro? Sì, ma non allo Juventus Stadium per questa partita. Io non ho prove, ma ho una sequenza importante di dati che dicono che quando sbaglia, quelle poche volte, lo fa in una direzione. E’ inutile che banalizzate, proprio con questo atteggiamento poi è scoppiata Calciopoli e la gente ancora si chiede come mai nessuno ha denunciato nulla".

L’uscita era parsa sin da subito “pesante”, tanto che al termine della trasmissione, il conduttore Pierluigi Pardo si era dissociato con un lungo post su Facebook. Eccolo:

"Una sola cosa. A Tikitaka da tre anni come sapete si confrontano opinioni a volte forti, di protagonisti e tifosi. Ci sono battute e polemiche alla fine vissute sempre con il sorriso sulle labbra. Stasera mi sono trovato in imbarazzo di fronte a una critica preventiva nei confronti di un arbitro di livello internazionale alla vigilia di una partita così importante, bella e tesa. In studio tutti ci siamo ampiamente dissociati ma mi rimane addosso un fondo di amarezza. Stiamo per vivere una grande partita tra due squadre enormi in un campionato oltretutto fin qui assolutamente sereno. E rovinare questo clima - conclude il post - per me è assurdo. Buonanotte".

  • shares
  • Mail