Ferrero: “Sampdoria come Parma?” e parte il vaffa... al giornalista

Massimo Ferrero ancora una volta protagonista di un battibecco con un giornalista. Il presidente della Sampdoria, che ultimamente sembra aver mollato i freni più del solito, si è lasciato andare prima dell’assemblea di Lega, che a Milano si occuperà oggi della ripartizione dei diritti TV. Dopo aver risposto ad una serie di domande sulla situazione sportiva difficile della squadra allenata da Vincenzo Montella, ne arriva inevitabilmente una scomoda: "Ma la Sampdoria rischia di fare la fine del Parma?", chiede un cronista all’ingresso della sede della Lega Calcio. La risposta è stata a dir poco “piccata”: "Ma lei è capace di andarsene a fare in culo?".

Ferrero fa per andare via ma torna per un attimo indietro: "Voi giornalisti siete il male del calcio", ha aggiunto, prima di entrare nel palazzo di Via Rosellini visibilmente contrariato. Da diversi giorni, infatti, il presidente della Sampdoria viene pressato sui problemi finanziari del club blucerchiato, che secondo alcune inchieste giornalistiche sarebbe ben più grave di quanto vada dicendo da tempo il produttore cinematografico.

Massimo Ferrero

Quanto alla situazione di classifica, Vincenzo Montella sta facendo nettamente peggio del suo predecessore Walter Zenga e attualmente i liguri sono praticamente invischiati nella zona retrocessione della classifica. Non ce n’è comunque abbastanza da essere preoccupati, puntualizza ancora Ferrero:

"Non sono per niente preoccupato perché la cosa che è certa è che abbiamo un grande allenatore. I ragazzi stanno assimilando il suo gioco e poi mancano ancora 14 partite. Il calcio è questo, non siamo stati molto fortunati. Sono molto felice di avere Montella con me alla faccia degli invidiosi. Zenga? I paragoni non servono a niente. Ognuno gioca il suo calcio. Montella è un grande allenatore, i ragazzi sono felici, giocano e lavorano. Vedrete che il lavoro pagherà. Quando uno lavora tanto e con dedizione - conclude - i risultati arrivano sempre. I cavalli si vedono all'arrivo".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail