Trapattoni: "Sono vivo per miracolo, ecco perché"

Giovanni Trapattoni, 77 anni, non ha alcuna voglia di mollare la panchina. Attualmente commentatore per la Rai, uno dei tecnici più vincenti della storia del calcio internazionale, ha rivelato oggi a Marco Bernardini su calciomercato.com di essere stato vicino ad una nazionale africana. Se avesse accettato quell’incarico, oggi probabilmente non sarebbe più tra noi. Ecco le parole del Trap:

“Devo proprio avere un santo che mi protegge da lassù. Oppure, molto più semplicemente, è intervenuta mia sorella Romilde che è andata in cielo due anni fa. Insomma io, la scorsa settimana, sarei dovuto partire per la Costa d’Avorio dove mi attendevano per consegnarmi la loro nazionale di calcio. Contratto di un anno e posto da favola dove vivere. Credo proprio in quel resort di lusso dove quegli animali arrivati con le barche dal mare e nascosti dietro l’alibi di una guerra di religione hanno compiuto una carneficina. Mi sa tanto che non è più tempo di andare per il mondo”.

Giovanni Trapattoni

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail