Del Piero: "Mi manca il calcio, tutti i giorni"

Alessandro Del Piero non sa ancora “cosa farà da grande”. L’ex numero 10 della Juventus, dopo le esperienze in Australia e India, è stato impegnato di recente in alcuni match di esibizione, ma ormai la sua carriera di calciatore, a 41 anni, può considerarsi conclusa. Sono in tanti, però, ad interrogarsi sul futuro del ‘Pinturicchio’: continuerà o no a stare nel mondo del calcio? Il diretto interessato dribbla per l’ennesima volta la questione e lo fa in un’intervista rilasciata a 'Globoesporte':

"Un futuro nel mondo dello sport? Né sì, né no. Esiste un dubbio e non escludo la possibilità. Mi manca il calcio tutti i giorni - ammette - . Sì, tutti i giorni. Non so se diventerò allenatore. Se mi fosse stato chiesto 3 anni fa avrei detto di no, che non c'era alcuna possibilità. Ma ora dico solo: 'no in questo momento'. In futuro non lo so, onestamente non lo so. Non era un'opzione 3 anni fa, ma oggi può esserlo".

Ai giornalisti brasiliani, poi, Del Piero ha rilasciato alcune dichiarazioni sull’idolo di casa, il centravanti del Barcellona Neymar:

"Neymar è un giocatore incredibile e ha un grande futuro davanti. Quella di venire in Europa è stata una buona scelta. Sta imparando molto giocando in una squadra straordinaria. Oggi sicuramente il leader del Barcellona è Messi, ma Neymar è molto giovane e il futuro è suo".

Da giorni circolano voci di mercato secondo le quali il brasiliano potrebbe finire addirittura ai “nemici” del Real Madrid, ma secondo Pinturicchio sarà proprio Neymar a raccogliere la pesante eredità della ‘Pulce’:

"Tutto ciò che Messi e il Barcellona hanno fatto negli ultimi anni è stato veramente sorprendente. Naturalmente Messi ha vinto molti trofei, premi individuali, ma li ha vinti con la squadra. Pur essendo cambiato molto il loro modo di giocare a calcio - conclude Del Piero - , soprattutto negli ultimi anni".

Alessandro Del Piero

  • shares
  • Mail