Juventus, Marotta: "Vogliamo tenere Morata, Pogba e Cuadrado"

La stagione è tutt'altro che finita eppure in casa Juventus stanno già pensando alla prossima sessione di calciomercato. Sono tanti i nodi da sciogliere, soprattutto per quanto riguarda le situazioni di Morata, Pogba e Cuadrado. Il colombiano è arrivato in prestito dal Chelsea dopo essere stato scaricato frettolosamente da Mourinho. Con l'arrivo a Londra di Antonio Conte cambieranno le priorità del club e allora Cuadrado potrebbe essere trattenuto proprio su richiesta del nuovo allenatore, grande estimatore del calciatore fin da quando giocava a Firenze.

Su queste basi sarà difficile intavolare una trattativa con il Chelsea che già la scorsa estate non volle inserire una clausola per il riscatto al termine del prestito. Marotta oggi ha ribadito la volontà di acquistarlo a titolo definitivo, ma ha ammesso che bisognerà fare una "riflessione" con il Chelsea che potrebbe non essere interessato a trattare oppure potrebbe richiedere di includere alcuni pezzi pregiati - magari Bonucci - nella trattativa: "Ci inorgoglisce vedere che nostri giocatori sono richiesti da grandi club come il Chelsea, anche la Juventus è un grandissimo club. Abbiamo dei giocatori che hanno sposato il nostro progetto e non hanno voglia di trasferirsi altrove. L'unica eccezione può essere quella di Cuadrado, arrivato in prestito. Dovremo fare delle riflessioni con il Chelsea, ma la priorità è tenerlo".

Ancora più ingarbugliata la situazione Morata. Lo spagnolo a Torino sta bene e l'ha ribadito anche oggi alla vigilia dell'amichevole tra Spagna ed Italia in programma domani sera. A pesare sul suo futuro c'è però quella famosa clausola di recompra voluta dal Real, destinazione che ovviamente sarebbe gradita al giocatore cresciuto nella cantera madridista. Probabilmente qualche problema in più sorgerebbe qualora il Real volesse riscattarlo al prezzo di 30 milioni per poi rivenderlo subito ad una cifra superiore in Premier. Il giocatore si è detto ansioso di conoscere il proprio futuro e per il momento Marotta ha potuto solo ribadire pubblicamente le intenzioni della Juventus: "È normale che dica di non avere certezze sul suo futuro, deve esserci un accordo tra Real e Juve. Il diritto di recompra è una spada di Damocle che abbiamo dovuto subire, avvieremo il dialogo quanto prima per provare a tenerlo con noi".

Se per Cuadrado e Morata la Juventus non avrà l'ultima parola, il discorso è diverso per quanto concerne Pogba. Il giocatore è rimasto volentieri la scorsa estate e Marotta è convinto di poterlo trattenere ancora in bianconero rimandando la maxi cessione di cui tanto si è parlato negli ultimi due anni: "Pogba è un giocatore legato da un contratto lungo. Ha manifestato l'intenzione di rimanere con noi, ci sono tutti i presupposti per continuare insieme. Ha voluto una maglia importante da onorare fino in fondo. La sua permanenza qui non è scontata ma altamente fattibile".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail