Tavecchio: "Ventura nuovo CT? Scelgo tra 4-5 nomi" (Video)

Carlo Tavecchio non ha fretta e a chi gli chiede se abbia già scelto Giampiero Ventura per il futuro della nazionale, nega categoricamente. Il presidente federale dovrà sciogliere il nodo entro le prossime settimane: Antonio Conte, al termine degli Europei di Francia, lascerà la panchina azzurra per volare a Londra e dopo tante ipotesi, negli ultimi giorni pare che il nome che riscuote maggiori consensi sia proprio quello di Ventura, praticamente scaricato dal Torino (che ha già scelto Mihajlovic).

"Ventura nuovo c.t.? La fretta è cattiva consigliera, ci sono almeno 4-5 nomi che sto valutando, voglio ascoltare i miei consiglieri e decidere con la mia testa" ha detto il numero uno della Figc oggi. Nessun dubbio, invece sulla scelta di Marcello Lippi nel ruolo di direttore tecnico di tutte le nazionali azzurre: "C'è un'area tecnica individuata, non nascondiamoci dietro ad un dito", ha aggiunto

Mentre la nazionale italiana prosegue il ritiro pre-europeo, presso il centro tecnico di Coverciano oggi il presidente federale ha incontrato la stampa, davanti ai cui microfoni ha parlato dell’imminente rassegna continentale, alla quale gli azzurri si presentano senza alcuni elementi importanti.

"La Nazionale va all'Europeo, come ha sempre detto il nostro mister, con spirito di sacrificio e con la speranza di comportarsi come una grande équipe, come una grande squadra, tutti per uno ed uno per tutti. Conte? Parlo sempre con lui, e l'ho fatto anche oggi pranzandoci insieme".

In questi giorni, intanto, il calcio italiano è stato scosso da un altro filone sul calcioscommesse che coinvolge diverse partite del campionato cadetto. Ecco le parole di Tavecchio all’indomani della decisione da parte della Procura Federale di aprire un fascicolo d’inchiesta:

"Quanto ho saputo su questa vicenda - sottolinea - mi addolora molto. Noi abbiamo già preso da almeno un anno dei provvedimenti che riguardano sia i calciatori che le società. I due versanti sono molto chiari. La settimana scorsa al ministero degli Interni abbiamo fatto il discorso sul certificato anti mafia. Questo è stato un grande risultato che permetterà di mettere in chiaro le cose per le società. I calciatori hanno già avuto misure restrittive importanti. D'altro canto non possiamo però entrare nella testa della gente".

Carlo Tavecchio

  • shares
  • Mail