Rassegna stampa martedì 12 luglio 2016: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport

La rassegna delle prime pagine dei quotidiani sportivi del 12 luglio 2016

La Gazzetta dello Sport del 12 luglio apre con due casi di mercato: Icardi e Higuain. “Wanda che bomber!” è il titolo d’apertura della ‘rosea’ che fa riferimento al botta e risposta a distanza di ieri con il diesse Ausilio. In taglio alto, “Asta Higuain”: sul centravanti argentino del Napoli ci sarebbero Arsenal, Atletico Madrid e Juventus. Di spalla, l’ingaggio faraonico: “Pellè la Cina è d’oro: 15 milioni l’anno, 41.000 euro al giorno”. Più in basso Il Commento del giorno: “Enigma Pogba, cosa fare dopo l’Euro flop”. Scendendo ancora le Manovre Rossonere: “Musacchio, un duro per la difesa Milan. Bacca: oggi si decide”.

“Non c’è niente da ridere” è il titolo d’apertura del Corriere dello Sport: il riferimento è Keita e Diawara, calciatori di 21 e 19 anni che si sono rifiutati di presentarsi in ritiro con le rispettive squadre, Lazio e Bologna. In taglio alto: “Pogba resta alla Juve”, sono le parole di Mino Raiola, agente del centrocampista francese che con ogni probabilità prolungherà il suo contratto con i bianconeri. Di spalla: “Pellè cinese, che ingaggio, 40 milioni”. In taglio basso: “Portogallo in trionfo a Lisbona e Ronaldo è già pallone d’oro”.

“Via Pogba? Anche Raiola dice no!”: apre così l’edizione odierna di Tuttosport, dedicato prevalentemente al calciomercato. “Pjaca, ormai l’accordo è blindato”, il titolo in taglio centrale dedicato alle altre mosse di mercato della Juventus. In taglio basso: “Toro, almeno Iago c’è”, nulla da fare per Ljajic che invece dice ancora no ai granata. “Pellè gol, 40 milioni dalla Cina” è invece l’ultimo titolo dedicato al contratto faraonico strappato dall’ex centravanti del Southampton.

  • shares
  • Mail