Donnarumma al Milan: fumata bianca, unica clausola rescissoria

Gianluigi Donnarumma ha trovato l’intesa con il Milan per il prolungamento di contratto, anche se fonti giornalistiche riferiscono di cifre e durata discordanti. In attesa dell’ufficialità dunque, prendiamo numeri e stipendio con le pinze, anche se le cifre dovrebbero discostarsi di poco. Dopo gli ultimi incontri tra la dirigenza rossonera, Mino ed Enzo Raiola, Mirabelli e Fassone hanno finalmente rilasciato la proverbiale fumata bianca.

Donnarumma firmerà un contratto che lo legherà al Milan fino al 2022, in cambio di 6 milioni di euro netti, cui si aggiungerà 1 milione per l’ingaggio del fratello Antonio in qualità di terzo portiere. Trovata una via di mezzo per la clausola rescissoria, che non sarà più legata alla posizione di classifica del club rossonero. Per liberarsi, l’estremo difensore dovrà portare un’offerta da 75 milioni, ossia l’esatto compromesso delle due precedenti clausole da 50 e 100 milioni (in caso di qualificazione alla prossima Champions League). La clausola, varrà sia per l’Italia sia per l’estero.

Ora, prima dell’annuncio ufficiale e della firma, si attenderà la risoluzione della questione tra il fratello Antonio e l’Asteras Tripolis, club in cui ha militato nell’ultima stagione. La telenovela è finalmente all’ultima puntata.

donnarumma milan rinnovo

  • shares
  • Mail