Inter-Chelsea, Conte: "abbiamo pagato la stanchezza"

L'esperienza dell'International Champions Cup 2017 non è stata positiva per la squadra di Antonio Conte. Il Chelsea ha infatti perso sia con il Bayern Monaco che contro l'Inter di Spalletti, mettendo in mostra una certa fragilità difensiva insolita per le squadre di Conte, così come una scarsa capacità di 'pungere' in attacco. Conte è ansioso di migliorare e si aspetta qualche aiuto dal mercato: "Voglio evitare ciò che è successo negli ultimi 2 anni dove Mourinho e Ranieri sono stati esonerati l’anno dopo aver vinto il titolo. Sia io che i giocatori vogliamo trovare le migliori soluzioni, dobbiamo migliorare la squadra. Morata sta iniziando adesso con noi e quindi deve ancora migliorare, soprattutto fisicamente per entrare nell’idea di calcio della nostra squadra. Sta lavorano bene ma da solo 5 giorni, sta provando a fare del suo meglio".

La stoccata principale alla sua società riguarda il reparto offensivo che, a giudizio di Conte, non è numericamente adeguato: "Adesso abbiamo la necessità di giocare con Morata e Batshuayi perché non ho altri giocatori". In ogni caso, le due sconfitte asiatiche non preoccupano particolarmente l'allenatore italiano: "Abbiamo giocato contro squadre molto forti qui, oggi abbiamo pagato la stanchezza perché abbiamo giocato tre partite con sempre gli stessi giocatori. Dobbiamo continuare a lavorare e nulla più".

  • shares
  • Mail