Napoli: procede il recupero di Milik, a gennaio passa al Chievo?

Arek Milik si è sottoposto a controlli presso Villa Stuart: il recupero dell’attaccante del Napoli procede bene, resta viva l’ipotesi del prestito a gennaio

Il recupero di Arek Milik procede come da tabella. Il centravanti polacco del Napoli, ex Ajax, oggi si è sottoposto ad una serie di controlli presso Villa Stuart e l’esito è stato molto confortante. Dopo il secondo intervento ai legamenti effettuato proprio a Roma, Milik sta proseguendo nelle terapie che lo dovrebbero riportare presto in campo, diciamo ad inizio dell’anno nuovo. A gennaio, secondo la tabella stilata sin qui dai medici, il nazionale polacco potrà riprendere ad allenarsi, anche se non è ancora dato sapere con quale squadra lo farà.

Di recente, interrogato sull’argomento, il diretto interessato ha dribblato ogni ipotesi, ma sembra che il prestito al Chievo rimanga una delle opzioni. Già dopo il primo infortunio, infatti, Milik ha faticato a trovare spazio tra i titolari di Sarri, anche perché nel frattempo è esploso nel ruolo di prima punta il “folletto” Mertens. Il Napoli si è limitato ad un breve comunicato nel quale annuncia che le visite per il centravanti polacco sono andate come previsto, ma non sono stati forniti ulteriori dettagli.

A meno di sorprese, a gennaio Milik potrà ricominciare ad allenarsi, ma la partita più importante a questo punto si giocherà sul mercato. Il giocatore, il Napoli e i suoi agenti dovranno decidere come terminare la stagione. Entro 4-5 settimane della ripresa degli allenamenti è previsto il ritorno in campo, che potrebbe avvenire al Chievo Verona. Sì, perché vista la rosa corta, Sarri avrebbe chiesto l’arrivo anticipato in Campania di Roberto Inglese, centravanti che il Napoli ha già acquistato per la prossima stagione agonistica. Alla corte di Maran potrebbe finire appunto Milik, che potrebbe così recuperare senza tanti patemi e con la possibilità magari di giocare di più.