Bologna-Juve, Donadoni: “Palacio non ci sarà”

La conferenza stampa di Roberto Donadoni alla vigilia di Bologna-Juventus

Domani pomeriggio il Bologna ospiterà la Juventus allo Stadio Dall’Ara. I rossoblu stanno vivendo un buon momento di forma nell’ultimo mese; hanno vinto contro Verona e Sampdoria, hanno pareggiato contro il Cagliari e domenica scorsa hanno perso contro il Milan a San Siro, dove avrebbero meritato di portare a casa un punto. Anche la situazione di classifica è rassicurante tenendo conto che già adesso, neanche a metà campionato, possono vantare 10 punti di vantaggio sulla zona retrocessione.

Il Bologna potrà dunque affrontare questa partita con la mente sgombra. Donadoni spera in una grande prestazione: “Siamo pronti a misurarci con una grande squadra come la Juve, è bello confrontarsi con certi giocatori, le motivazioni arrivano da sole e abbiamo tutte le intenzioni di dimostrare il nostro valore. Cercheremo di limitarli il più possibile, ma dobbiamo anche dimostrare personalità e determinazione“.

Per questo big match il tecnico non potrà contare su Palacio: “Solo Palacio non sarà disponibile, gli altri ci sono tutti. Per quanto riguarda Okwonkwo, mi ha dimostrato di saper crescere con continuità, arriverà anche il suo momento tra i titolari. Krejci sta lavorando duramente, se non gioca però non vuol dire che è scarso ma perchè qualcun altro sta meglio di lui fisicamente“.

Il tecnico ha poi parlato di Nagy e Taider, finiti al centro delle polemiche: “Il primo si sta sforzando per crescere sia nei movimenti che in quelle situazioni che per lui non sono normali. I grandi giocatori e quelli che ambiscono ad esserlo sono quelli che riescono sempre a trovare le soluzioni ai problemi che gli si presentano davanti“.