Calciomercato Inter: chi parte e chi arriva a gennaio 2018

Calciomercato Inter - Luciano Spalletti chiede rinforzi anche se dalla Cina non sembrano giungere buone notizie: non c’è budget per finanziare nuovi acquisti, dunque si prosegue con la politica estiva, ossia quella secondo la quale si compra se si vende. "Serve di più per fare un salto in avanti. La proprietà deve parlare e indicare le linee guida, altrimenti si finisce come in estate: mille nomi, e poi...", ha detto il tecnico toscano dopo la sconfitta rimediata contro l’Udinese.

Insomma, se qualcuno si era illuso che i nerazzurri fossero già tornati al top, le cose non stanno così, perché seppur Spalletti stia svolgendo un lavoro egregio, c’è ancora molto da fare per migliorare la rosa. Prima di Natale, come riferisce la ‘Gazzetta dello Sport’, ci sarà un incontro importante tra i vertici di Inter e Atalanta per Alessandro Bastoni: il 19enne centrale dei bergamaschi potrebbe anticipare di sei mesi lo sbarco a Milano. Non sarà ovviamente questo il grande colpo auspicato da Spalletti.

Il diesse Piero Ausilio, che si è dovuto sorbire la stoccata dello stesso Spalletti (“Ausilio ha detto che questa rosa è difficilmente migliorabile a gennaio? Deve parlare la proprietà, non lui”), starebbe lavorando su alcuni versanti già noti: si tratta di Arturo Vidal, ex centrocampista della Juventus e in rotta con il Bayer per una vita poco da atleta lontano dai campi di gioco, e Naby Keita. Piste difficili da percorrere a gennaio, ragion per cui resta più fattibile il 30enne Ramires, di proprietà dello Jiangsu Suning, altro club degli Zhang.

I nerazzurri lo vorrebbero in prestito secco, ma Suning vuole cederlo al suo stesso club a titolo definitivo, facendo pagare ai nerazzurri lo stipendio da 10 milioni di euro l’anno. Capitolo Javier Pastore: è un pallino di Sabatini, che lo ha portato in Italia ai tempi del Palermo, resta in piedi l’ipotesi di uno scambio con Joao Mario, ma le prestazioni deludenti del portoghese ne hanno ridotto di molto la valutazione. Servirebbe un assegno da aggiungere alla contropartita tecnica per arrivare all’argentino che a Parigi non gioca quasi mai.

calciomercato inter pastore

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail