Juventus-Real, Buffon: "Sono più forti di noi ma..."

buffon juventus-real madrid

Gianluigi Buffon protagonista di alcune interviste pubblicate oggi dalla stampa spagnola: inevitabile che il tema principale sia Juventus-Real Madrid, sfida di andata dei quarti di Champions League che si giocherà domani sera all’Allianz Stadium di Torino. I campioni d’Italia saranno privi degli squalificati Pjanic e Benatia, ma vogliono fare bella figura e risultato in vista della partita di ritorno e soprattutto perché c’è la finale persa a Cardiff da vendicare. Una ferita che brucia ancora ai bianconeri:

"Perché la Juve perde le finali? Non c'è spiegazione - risponde Buffon al quotidiano spagnolo ‘Marca’ - , però mi piacerebbe vincerle. Vinciamo sui 180 minuti, ma perdiamo sui 90. Dovremmo giocare le finali sui 180".

La squadra di Zidane, che è ormai molto indietro nella Liga, ha il vantaggio di poter concentrare le forze migliori su un solo obiettivo. Sulla carta, dunque, gli spagnoli partono favoriti, un vantaggio anche psicologico per via dell’ultimo precedente a favore, ma Buffon è convinto che questa Juve se la possa giocare contro chiunque:

"La ricetta per battere il Real? Dobbiamo dare il nostro meglio - insiste il capitano bianconero -, ma comunque abbiamo dimostrato di potercela giocare. A Cardiff ha vinto il migliore, però non meritavamo di perdere con quello scarto. Le partite vengono decise da episodi e ci vuole anche fortuna. Evidentemente noi no ne abbiamo avuta. Il Real è meglio della Juve - ha ammesso Buffon - ma noi siamo ambiziosi e sappiamo di potercela giocare".

La Juventus è reduce dalla vittoria in campionato contro il Milan, una gara conquistata con le unghie e con i denti, contro una squadra, quella rossonera, che se l’è giocata alla pari almeno per 70 minuti. Alla fine, l’ingresso in campo di calciatori di qualità come Cuadrado e Douglas Costa ha fatto pendere la bilancia dalla parte della Vecchia Signora. A conferma che la rosa bianconera sia di alto livello e con il recupero anche degli ultimi infortunati c’è maggiore ottimismo per questo finale di stagione.

"La vittoria in campionato contro il Milan è stata una grande gioia e ci ha dato una bella iniezione di entusiasmo, anche perché è arrivata contro una squadra che gioca bene".

Il campionato si è messo in discesa, la Coppa Italia è ancora lontana, la Juve può concentrarsi ora sul Real, ma bisogna fare i conti con quel Cristiano Ronaldo per il quale Buffon nutre “un'ammirazione illimitata”.

"Ha saputo migliorarsi dimostrando di essere molto intelligente. Ha cambiato posizione e modo di giocare, riesce a dosare le energie. Davanti alla porta ha l'istinto del killer. Una simile qualità - concude - l'ho vista solo in Trezeguet".

  • shares
  • Mail