Torino: malore per Mazzarri, che cos'ha?

Il tecnico toscano si è già ripreso ma deve stare a riposo

mazzarri torino malore

Walter Mazzarri, allenatore del Torino, è stato colto da malore e non sarà in panchina lunedì sera nel posticipo della 13a giornata di Serie A contro il Cagliari. Lo annuncia il club granata: il tecnico toscano si è già prontamente ripreso, ma lo staff medico granata ha preferito fermarlo a scopo precauzionale. Mazzarri sarà sottoposto ad accertamenti, dopo dei quali potrà - se tutto andrà per il verso giusto - riprendere ad allenare.

Il malore è stato accusato dall’allenatore del Torino nella serata di venerdì ed è stato di breve durata. Non è la prima volta che Mazzarri è costretto a fermarsi per problemi di salute. È successo già sei anni fa quando lavorava per il Napoli e in quel caso si erano ipotizzati dei problemi cardiaci in seguito ai quali sarebbe stato costretto ad un intervento di angioplastica mai confermato. Così come allora, sulle condizioni di salute dell’allenatore vige il massimo riserbo per volontà del diretto interessato, ma secondo i bene informati non desterebbero particolari preoccupazioni.

Malore Mazzarri | Il comunicato del Torino

"Il Torino Football Club - si legge nella nota - comunica che l’allenatore Walter Mazzarri ieri ha avvertito un malore, di breve durata, dal quale si è prontamente ripreso. La Società e lo staff medico hanno deciso, a scopo prudenziale, di svolgere ulteriori approfondimenti. Per questa ragione il tecnico dovrà sospendere temporaneamente l’attività sportiva fino al completamento degli esami".


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail