Scontri prima di Inter-Napoli: arrestato il capo ultrà Marco Piovella

Marco Piovella

Il suo nome era emerso a più ripreso nel corso degli interrogatori dei tre ultrà interisti arrestati dopo gli scontri del 26 dicembre a Milano e oggi per Marco Piovella è scattato l'arresto.

L'uomo, considerato uno dei leader degli ultrà del gruppo Boys S.A.N., si era già presentato in questura il 29 dicembre insieme al suo avvocato dopo che il suo nome era stato tirato in ballo da Luca Da Ros, il cui arresto è stato convalidato ieri insieme a quello degli altri due ultrà coinvolti nella rissa prima di Inter-Napoli.

Il 33enne, conosciuto come "Il Rosso", aveva rilasciato delle dichiarazioni e ammesso di aver preso parte agli scontri, negando però di esserne uno degli organizzatori, come indicato invece da Luca Da Ros nel corso dell'interrogatorio. Il suo avvocato aveva spiegato: "Stiamo aspettando le decisioni del giudice. Non ha fatto altri nomi, adesso vediamo che cosa succederà".

Il giudice, però, ha disposto oggi l'arresto di Piovella, già indagato a piede libero nei giorni scorsi.

Le indagini degli inquirenti milanesi sono ancora in corso e non è escluso che altri arresti potranno essere eseguiti nei prossimi giorni.

  • shares
  • Mail