Juventus-Napoli 4-3: i partenopei rimontano dallo 0-3 al 3-3, poi decide un autogol di Koulibaly

Partita incredibile allo Stadium con sette gol, alcuni ravvicinatissimi.

Più che una partita della seconda giornata di Serie A, un vero e proprio film: Juventus e Napoli hanno saputo regalare non solo una vera e propria fiera del gol, ma un match ricco di emozioni dall'inizio alla fine, perché i gol sono arrivati spesso a distanza di pochi minuti e proprio quando sembrava che la Juve avesse messo la vittoria in cassaforte ha rischiato seriamente di vedere il risultato in estremo pericolo per poi spuntarla nei minuti di recupero grazie a un autogol. Ma procediamo con ordine.

La Juve è partita forte trovando il gol al 16' del primo tempo con Danilo che, appena entrato al posto di De Sciglio, uscito per problemi fisici, è stato servito al centro area da Douglas Costa e di destro ha insaccato. Tre minuti dopo è arrivato il raddoppio firmato dall'ex, Higuain, che ha ricevuto la palla da Matuidi, ha vinto un rimpallo con Koulibaly con una veronica e ha messo a segno. I bianconeri hanno sfiorato il terzo gol al 3' con Khedira, su assist di Khedira, ma Meret questa volta è riuscito a salvare la porta, poi, due minuti dopo, è stata la traversa a negare a Khedira la gioia del gol.

Nel secondo tempo la Juventus ha trovato il gol del 3-0 al 62' con Cristiano Ronaldo, che ha segnato di sinistro dopo che Matuidi e Douglas Costa hanno dialogato tra loro mettendolo poi in condizione ottimale. A questo punto la partita poteva sembrare finita, invece... è cominciata! Tre minuti dopo, al 65', Manolas ha accorciato le distanze con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio i punizione, ancora tre minuti e, al 68', anche Lozano ha scritto il suo nome nel tabellino alla voce "marcatori" insaccando la palla ricevuta in area su passaggio di Zielinski. In Napoli è riuscito addirittura a pareggiare all'81' con Di Lorenzo, che ha colpito la palla con la coscia sul secondo palo sugli sviluppi di una punizione calciata da Callejon. I partenopei, però, forse increduli di essere riusciti a rimontare tre gol alla Juve, nel finale hanno ceduto e al 92' è arrivato il gol della vittoria bianconera, firmata da... Koulibaly! È stato infatti un autogol perché il giocatore del Napoli, su punizione di Pjanic, ha maldestramente insaccato alle spalle del suo portiere Meret.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail