Ligue 1, Consiglio di Stato francese respinge il ricorso del Lione

Il Lione dovrà vedersela con la Juventus nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League, ad agosto a Torino

Il ricorso del Lione per la ripresa della Ligue 1, la massima serie transalpina di calcio, è stato rigettato dal Consiglio di Stato francese. Il Lione, che dovrà vedersela con la Juventus nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League, ad agosto a Torino, aveva presentato ricorso giovedì 4 giugno.

La massima autorità amministrativa francese conferma così la decisione sulla chiusura della Ligue 1 2019-20, conclusa con il titolo assegnato al Paris Saint Germain, confermando la classifica finale al momento dello stop al campionato a causa dell’epidemia di coronavirus.

Il presidente del Lione, Jean Michel Aulas, aveva testimoniato elencando tutte le conseguenze negative della fine anticipata del campionato, decisa il 30 marzo scorso, mentre altre massime serie europee hanno ripreso (Bundesliga) o riprenderanno il prima possibile da dove il campionato è stato interrotto.

“Torniamo in campo o sarà la catastrofe” aveva detto all’Equipe Aulas prima della pronuncia del Consiglio di Stato, anche perché – aveva aggiunto il presidente – “stando così le cose” il club “sarebbe fuori dalle coppe europee della prossima stagione”.

I Video di Blogo

Video, Olbia-Monza, Berlusconi ai tifosi: “Scusate, vi devo salutare perché devo andare a [email protected]