Momenti di paura su un autostrada in Argentina, prima dell’ultimo turno di campionato. Sul ramo autostradale che collega La Plata a Buenos Aires si sono ritrovati centinaia di tifosi dell’All Boys diretti verso Quilmes. Alla vista di un gruppo di tifosi del River Plate sono scesi dagli autobus per cercare il contatto con i rivali che si dirigevano verso lo stadio casalingo, il “Monumental”. Le due fazioni si sono riversate in strada rincorrendosi e creando panico e scompiglio. Secondo una prima ricostruzione i tifosi dell’All Boy erano in numero largamente maggiore, mentre dall’altra parte non erano presenti agguerriti “ultras”, che in Sudamerica sono definiti “Barra Bravas”, ma semplici sostenitori.

La circolazione è andata completamente in tilt con le automobili ferme in mezzo all’autostrada, ed è stato necessario l’intervento delle forze dell’ordine (molto tardivo) per riportare la situazione alla normalità. E’ solo l’ultimo dei tanti episodi di violenza nel calcio sudamericano, argentino in particolare. Da anni le istituzioni locali e la stampa si chiedono cosa poter fare per arginare il fenomeno, ma con scarsi risultati.

A volte ci scappa il morto in Argentina, oppure gli scontri tengono in scacco un’intera città. Accadde circa due anni fa, quando settantadue persone rimasero ferite negli incidenti (tra cui 25 poliziotti), nella “battaglia” che esplose per la rabbia dei tifosi del River Plate, in seguito alla storica retrocessione in Seconda Divisione, dopo lo spareggio perso contro il Belgrano.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

calcio estero campionato argentino notizie tifosi video

ultimo aggiornamento: 19-02-2013


Torneo di Viareggio 2013, i risultati di oggi: eliminate Juventus, Lazio, Napoli, Fiorentina, Roma ed Inter

Mourinho via dal Real Madrid a fine stagione. Moratti lo convincerà a tornare all’Inter?