L’attaccante Mario Balotelli parla della sua carriera da calciatore dicendo di avere pochissimi rimpianti.

Interessante intervista di DAZN a Mario Balotelli; eccone alcuni stralci soprattutto sulla nazionale. “Sono felice della mia carriera, ho vinto tutto a livello di club. Mi manca qualcosa in nazionale, ed è qualcosa che posso rimpiangere. Ma spero non sia troppo tardi. Ero veramente felice della chiamata di Mancini. Era uno stage, ma è stato emozionante perché non me lo aspettavo”.

Roberto Mancini
Roberto Mancini

Mi aspettavo tutto tranne quello. Spero l’Italia vada ai Mondiali. La Macedonia sulla carta è più debole, ma non è da sottovalutare. E non è da sottovalutare la Turchia. Gli Europei senza dubbio sono stati il momento più bello. L’esordio lo metto dopo. L’esultanza con la Germania? Ero un po’ più magro, ora sono più grosso. Se perdo un kg sono perfetto. Se non fosse per De Laurentiis sarei a Napoli da dieci anni. Sono innamorato di Napoli, ci avrei giocato sempre. Ci è nata mia figlia, lo dicevo a Raiola che mi sarebbe piaciuto giocarci”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 21-03-2022


Roma, Tiago Pinto: “Derby speciale, dobbiamo portare a casa i tre punti”

Milan, Pioli: “La pressione fa parte del mio lavoro”